Repubblica – Nessuno stravolgimento e 4-3-3: il metodo di Ancelotti per la vittoria

carlo ancelotti foto twitter ssc napoli
Il problema è la mentalità

Dopo pochi giorni dalla sconfitta di Marassi contro la Sampdoria, Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, sembrerebbe aver trovato il modo per non incappare in un altro scivolone e perdere ulteriore terreno da chi lotta per lo scudetto e per non essere scavalcato da chi quello scudetto lo sogna.

Ecco quanto evidenziato dall’edizione odierna de La Repubblica:
“Non sono previste rivoluzioni. Contro la Fiorentina sarà confermato il 4-3-3, l’abito tattico scelto quest’estate in continuità con la gestione Sarri. La sconfitta, del resto, non è maturata certo a causa del modulo. Il 4-2-3-1, utilizzato nella ripresa per tentare la rimonta, resta un’’alternativa cui il Napoli non rinuncerà, ma nel match con i viola Ancelotti non farà stravolgimenti. Per l’allenatore il problema principale è un altro e riguarda la mentalità. La squadra ha affrontato il match contro la Samp senza la necessaria cattiveria, errore commesso sia contro la Lazio che con il Milan. E’ questo il punto su cui intervenire. Ancelotti responsabilizza molto i giocatori e quindi pretende un approccio diverso alle gare perché non è sempre possibile rimontare il risultato”.