Pazienza, scopriamo l’allenatore avversario delle Vespe

LEGGI ANCHE

Michele Pazienza, allenatore del Cerignola e prossimo allenatore avversario delle Vespe, è stato un ottima centrocampista legato molto al Napoli di Walter Mazzarri.

Nato a San Severo il 5 agosto 1982, è cresciuto nel Gruppo Sportivo Apocalisse di San Severo, società calcistica giovanile gestita e allenata dallo zio Luigi Cassone.

Nel calcio professionistico si affaccia nel 1999 al Foggia, contribuendo alla promozione in Serie C1.

LA CARRIERA DI CALCIATORE DI MICHELE PAZIENZA, PROSSIMO ALLENATORE AVVERSARIO DELLE VESPE.

Poi nel 2003 passa all’Udinese dove il suo allenatore è Luciano Spalletti, attuale allenatore del Napoli. Ad Udine resta due anni prima di passare alla Fiorentina dove colleziona 44 presenze.

Nel gennaio 2008 passa al Napoli per 4,25 milioni di euro. A Napoli con la guida tecnica di Walter Mazzarri sono i suoi anni migliori in massima serie. E’ il Napoli prima di Quagliarella, poi soprattutto di Cavani, Hamsik e Lavezzi. Fa il suo esordio il 2 febbraio 2009 proprio contro la sua ex Udinese. Il primo gol in massima serie lo segna il 13 dicembre 2009 contro il Lecce siglando il 2-0.

Nell’estate del 2011 passa alla Juventus a cui arriva da svincolato. Dopo soli sei mesi Pazienza torna all’Udinese a gennaio in prestito salvo poi ritornare proprio tra i bianconeri con cui vince la Supercoppa italiana del 2012 a Pechino proprio contro il Napoli in una gara con tante polemiche per l’arbitraggio a senso unico di Mazzoleni pro-Juventus.

Gli ultimi anni di carriera da calciatore Pazienza li passa prima al Bologna e poi al Vicenza e poi in Lega Pro alla Reggiana.

Nel settembre 2016 scende in Serie D firmando con il Manfredonia, squadra in cui rimane per un’unica stagione, al termine della quale si ritira dal calcio giocato.

LA CARRIERA DI ALLENATORE DI MICHELE PAZIENZA FINO ALL’AUDACE CERIGNOLA CHE GUIDA ATTUALMENTE.

Chiusa l’attività agonistica da calciatore, Pazienza, sempre legato al modulo tattico 3-5-2, nell’estate 2017 inizia quella di allenatore passando alla guida della formazione Berretti del Pisa.

Nell’ottobre 2017 assume ad interim la guida della prima squadra del Pisa, in Serie C, in sostituzione dell’esonerato Carmine Gautieri. Sulla panchina del Pisa resterà allenatore fino al 26 marzo 2018 quando viene esonerato dopo una sconfitta nel derby con la Carrarese. Sull’esonero influiscono anche i rapporti non proprio idilliaci con la tifoseria pisana.

Nel novembre 2018 approda sulla panchina del Siracusa in Lega Pro ma i risultati non lo premiano e dopo appena un mese viene sollevato dall’incarico.

Nell’estate 2020 diventa il nuovo allenatore dell’Audace Cerignola, in Serie D. In Puglia raggiunge nella stagione 2021-2022 la vittoria del girone H e la promozione in Serie C, categoria che non vedeva i pugliesi presenti da ben 85 anni.

Il campionato nel Girone C di Lega Pro inizia molto bene per il Cerignola che veleggia fin da subito nella parte alta della classifica. Il punto più alto sicuramente la grande vittoria storica nel derby dello “Zaccheria” contro il Foggia con tanto di accoglienza trionfale al ritorno a Cerignola.

E alla fine del torneo la storica qualificazione per il suo Cerignola ai playoff col quinto posto finale: una prima in assoluto nella storia dei pugliesi.

Pazienza però sarà assente nella sfida da dentro o fuori del “Monterisi”: deve scontare infatti un turno di squalifica per l’espulsione rimediata proprio contro la Juve Stabia nell’ultimo turno di campionato disputato il 23 aprile e terminato 2-2.


Juve Stabia TV


‘’L’oroscopo di Nina’’ per l’8 Luglio 2024, in esclusiva per ViVicentro, scopri cosa ti riserva il futuro

Esplora l'oroscopo di Nina per l'8 Luglio 2024 con pagella del giorno, affinità astrali, piante e colori emozionali.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare