27.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Maggio 24, 2022
Array

Pasta fillo fatta in casa: ricetta e come utilizzarla

Da leggere

La pasta fillo, è una varietà di pasta sfoglia composta da sottilissimi fogli separati, tipica dell’area Mediterranea e dell’Asia Minore, a base di un impasto composto da farina, acqua, olio e un pizzico di sale.

Sottile come un velo e tipicamente croccante, la pasta fillo ​è utile nella preparazione di numerose ricette. Cotta al forno o fritta, è l’ideale per donare il giusto equilibrio di consistenze ad esempio in piatti in cui il ripieno è morbido. Una ricetta base, semplice da realizzare, da provare e avere sempre a disposizione per dar sfogo alla fantasia!

È un ricetta di base semplice da preparare e molto versatile: da provare e avere sempre a disposizione per dar sfogo alla fantasia ed infatti è uno degli ingredienti principali nella realizzazione di numerose ricette.

È prodotta senza aggiunta di grassi a differenza delle comuni paste sfoglie. Il gusto è neutro per garantirne l’uso nella preparazione sia di dolci, sia di piatti salati.Oltre a risultare sottile come un velo, una volta cotta, la pasta fillo risulterà estremamente croccante, caratteristica perfetta se si vuole dare un contrasto di consistenze in piatti in cui il ripieno è morbido.
La si utilizza fritta o cotta al forno e la si può conservare in frigorifero avvolta nella carta forno, o in alternativa congelare.

È caratterizzata da tempi di cottura ridottissimi: si utilizza fritta o cotta in forno per preparare i più variegati piatti di alta cucina anche come involucro di involtini in varie cucine del mondo.

Tradizionalmente è utilizzata in tutto il medio oriente, nella penisola balcanica e nel Maghreb per i dolci ripieni di noci e pistacchi immersi nel miele o in uno sciroppo di zucchero, come la baklava.

Per la sua estrema versatilità ha trovato innovativo e svariato impiego anche nella cucina italiana.

Ingredienti

Per due panetti da 200-230 g l’uno

  • 250 g di farina bianca di tipo 00
  • 140 ml di acqua
  • 5 g di sale
  • 10 + 30 ml di olio di semi di mais
  • 100 g circa di farina di riso

Materiale Occorrente

  • Ciotola
  • Matterello
  • Pellicola trasparente
  • Setaccio
  • Carta da forno

PREPARZIONE

Pesate tutti gli ingredienti all’interno di una boccale.

In una ciotola, riunire la farina bianca setacciata ed impastarla con il sale, un cucchiaio di olio di semi e 140 ml di acqua calda,.

Mescolate dapprima con i polpastrelli, quindi procedete a lavorare con i palmi, o con un robot da cucina, sino a che non otterrete una palla d’impasto omogenea morbido e vellutato.

Se l’impasto risulta appiccicoso, aggiungere un po’ di farina di riso: la pasta è pronta quando non appare appiccicosa.

Suddividete l’impasto in 7 parti e avvolgete ogni singolo pezzo con la pellicola e fate riposare per due ore.

Trascorso questo tempo, svolgete dalla pellicola solo il pezzo che vi occorre e procedete quindi a stenderlo delicatamente. Potete scegliere di usare il mattarello o la macchina per stendere la pasta fresca.

Abbiate sempre cura di spolverare la pasta con la maizena prima di sottoporla a stesura.

Una volta che avrete ottenuto una sfoglia di pasta sottile, abbastanza da riuscire a vedere quasi attraverso,

Per agevolare questa delicata operazione, si raccomanda di utilizzare abbondante farina di riso, spolverizzando sempre il piano di lavoro.

Suddividete la sfoglia in 4 quadrati.

Man mano che si stende la pasta, disponete uno sfoglio sopra l’altro, pennellando con dell’olio di semi. Lasciate l’ultimo strato senza olio.

Riprendete i quattro fogli sovrapposti ed appiattirli nuovamente con il matterello.

Con una rotellina tagliapasta oppure con un coltello affilato, realizzare un rettangolo dai bordi regolari, tenendo da parte i ritagli.

Il primo sfoglio di pasta fillo è pronto e può essere coperto con pellicola trasparente fino al momento dell’utilizzo.

Ripetete la stessa operazione con gli altri tre pezzi di pasta utilizzando, come quarta parte, i ritagli rimasti dal panetto precedente.

INDICAZIONI

I rotoli di pasta fillo si possono usare immediatamente per preparare torte salate o fagottini.

Qualora vogliate conservarlo invece, per una conservazione breve (3-4 gg), la pasta fillo fatta in casa può essere arrotolata nella pellicola trasparente e riposta in frigo.

Per una conservazione più lunga, si consiglia il congelamento: dopo averla arrotolata nella pellicola, la pasta fillo può essere riposta nella confezione in cartoncino della pellicola o della carta da forno, per essere conservata più facilmente per 3-4 mesi, senza pericolo che questa si rompa.

La pasta fillo può essere utilizzata per preparare torte salate, involtini primavera o antipasti croccanti: si consiglia la cottura in forno o la frittura.

Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook!

Cristina Adriana Botis / Redazione

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy