Padalino Paganese - Juve Stabia (1-3)

Ternana – Juve Stabia Padalino: “Vittoria che ci dà ancora più autostima”

Pasquale Padalino è intervenuto in conferenza stampa al termine del match Ternana – Juve Stabia che ha visto le Vespe vincere con il risultato di 3 a 4.

Le dichiarazioni di Padalino, allenatore delle Vespe, sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

La vittoria di stasera è una soddisfazione immensa. Abbiamo migliorato il nostro record di vittorie esterne consecutive e lo abbiamo fatto contro una squadra molto forte. Anche in inferiorità numerica abbiamo vinto contro la prima della classe. Aumenta la consapevolezza della nostra forza e lo abbiamo dimostrato. 

L’arrivo di alcuni calciatori ha portato anche personalità nonostante la giovane età. Inseriti in un contesto come quello nostro sono stati bravi i vecchi a farli inserire e i bravi ad inserirsi adeguatamente. E sono arrivati risultati molto importanti. 

E’ sempre più grande la voglia di questi ragazzi di giocarsela contro tutti. Siamo stati bravi a prenderci il campo e fare quattro gol alla Ternana non è da tutti. Non a caso non avevano mai perso in casa. 

E’ un risultato roboante che rimarrà nella storia e non solo perchè è la nona vittoria esterna di fila. Le uniche due gare che ha persola Ternana, l’unica in casa è stata contro la Juve Stabia. Quando sei spensierato riesci anche in cose che con uno stato mentale diverso non riusciresti a fare. Accettiamo il verdetto del campo che ha detto che oggi abbiamo meritato la vittoria. Questa squadra ha fatto risultati importanti già da tempo. Sono ragazzi che hanno grandi valori umani e anche sportivi. 

Quello di oggi è un risultato che ti da consapevolezza e lascia il segno. Un risultato come questo lo avremmo sottoscritto. Russo ha fatto un errore ma ha parato anche un rigore. Aspettiamo anche il verdetto della giustizia sportiva ma per ora ci godiamo la vittoria. L’espulsione di Garattoni mi ha sorpreso. Credevo che il rigore non ci fosse ma addirittura l’espulsione mi è sembrato un qualcosa di esagerato”. 

a cura di Natale Giusti 

Ascolta la WebRadio