32.6 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Giugno 28, 2022

Napoli, è il giorno di Spalletti. Le sue parole: “Onorato di essere qui”

Da leggere

Il nuovo allenatore del Napoli Luciano Spalletti appena arrivato a Castel Volturno, pronto per l’inizio della nuova stagione

Napoli, è il giorno di Spalletti. Le sue parole: “Onorato di essere qui”

Una super giornata in casa Napoli. A Castel  Volturno è arrivato, in compagnia del presidente De Laurentiis, Luciano Spalletti che ha svolto la prima visita al Napoli  Training Center. Spalletti, appena arrivato che ha anche rilasciato le sue prime dichiarazione come tecnico degli azzurri:

“Cosa dire? Io direi ai tifosi ‘Forza Napoli’ e come dicono loro…sarò con te! Sono felicissimo ed onoratissimo di essere il nuovo allenatore del Napoli, metterò tutto me stesso a disposizione per il bene del Napoli perché amo questa professione, ho amato le città dove ho lavorato e penso che la felicità sia diversa, dipende dal contesto e Napoli è un contesto stimolante sotto ogni punto di vista. Non vedo l’ora di conoscerla bene”.

Parla anche ADL

Luciano Spalletti accompagnato da Aurelio De Laurentiis che, in mattinata, è intervenuto ai microfoni di Reuters toccando vari temi, la Superlega in particolare.  A tal proposito, ecco le sue dichiarazioni:

L’errore di Perez Sulla Superlega è stato quello di dire ‘siamo 12’. No, ascolta, non sei un re. Siamo tutti uguali in una democrazia. Tutti hanno la possibilità di sognare di partecipare alla massima competizione. UEFA, FIFA, sedetevi con noi, tutti i campionati europei, decidiamo quali cambiamenti dobbiamo fare. La UEFA sta dimostrando di essere all’antica. Non ha la capacità di rinnovarsi. Dobbiamo cambiare tutto, dobbiamo fermare il passato e pensare al futuro”.

Sull’inizio del campionato: “Iniziare un nuovo anno con le limitazioni del COVID sarebbe davvero stupido. I politici non capiscono quanto siano stupidi a non considerarlo. Oltre all’apertura ai vaccinati, la seconda possibilità è posticipare l’inizio dei campionati in tutta Europa. Si può iniziare a fine settembre, metà ottobre o novembre, a patto che la vaccinazione sia già fatta per tutti coloro che vogliono andare allo stadio”

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy