26.5 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

venerdì, Maggio 27, 2022

La Guardia costiera ha tratto in salvo 305 migranti in difficoltà a circa 20 miglia dalle coste italiane

Da leggere

Nella notte la Guardia costiera ha soccorso nella zona Sar di competenza italiana un barcone di 15 metri sovraffollato che rischiava di capovolgersi. A bordo c’erano 305 migranti, tra cui 6 minori e 17 donne.

L’intervento, portato a termine da due motovedette partite da Lampedusa, è stato particolarmente complesso e delicato a causa delle ridotte dimensioni dell’unità e dell’eccessivo numero di persone presenti sul natante che avrebbero potuto determinare il capovolgimento dell’unità alla deriva.

I migranti sono stati portati a Lampedusa dove sono arrivati all’alba e momentaneamente trasferiti nell’Hotspot di contrada Imbriacola dove, al momento, sono presenti 420 ospiti a fronte dei 250 posti disponibili.

Ieri erano anche giunte a Lampedusa 233 persone su cinque imbarcazioni partite dalla Libia.

La Prefettura di Agrigento ha disposto il trasferimento, eseguito dalla Polizia di Stato, di 150 migranti a Cala Pisana dove è ancorata la nave quarantena Splendid.

Intanto la Geo Barents di Medici senza frontiere, la Mare Jonio di Mediterranea saving humans e la Louise Michel finanziata dall’artista Banksy hanno portato a termine una serie di operazioni di salvataggio. Sono 439 i migranti sulla Geo Barents, molti sono minori non accompagnati; 208 sono sulla Mare Jonio che ha già chiesto all’Italia il Pos (porto sicuro) e anche l’urgente evacuazione medica di un migrante; 60 sono ancora sulla Louise Michel dopo che una donna e il marito nella notte sono stati trasferiti a Lampedusa per problemi sanitari. Ieri si era anche saputo di un naufragio al largo della Tunisia con un morto, dieci dispersi e 21 persone salvate.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy