27.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Maggio 24, 2022

Juve Stabia, accettata dal Tribunale la richiesta di ristrutturazione del debito

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Juve Stabia, giorno importantissimo per la società stabiese e per i tifosi delle Vespe: il Tribunale infatti ha espresso parere positivo sulla richiesta di ristrutturazione del debito presentata dalla società nei mesi scorsi.

E’ una notizia davvero importante sia per la Juve Stabia che per i tifosi gialloblè. La società, liberatasi in gran parte della massa debitoria, potrà ripartire da nuove basi solide e programmare il futuro allestendo una squadra che si spera possa competere per il vertice, perchè no, già dal prossimo campionato.

IL GRANDE LAVORO DEI LANGELLA E DELL’AMMINISTRATORE UNICO POLCINO PONE LE BASI PER UN GRANDE FUTURO DELLA JUVE STABIA.

Egregio il lavoro svolto dalla società e dai suoi legali che hanno preparato la richiesta di ristrutturazione del debito con parere positivo espresso oggi dal Tribunale. Una notizia che si attendeva da molto tempo con tante speranze positive che oggi hanno trovato il lieto esito finale. L’accettazione del concordato può davvero significare l’inizio di una nuova era per la Juve Stabia.

E un plauso ovviamente va di diritto alla famiglia Langella che nel corso degli ultimi anni ha fatto tanti sacrifici anche a livello personale per sostenere la gestione della società in un periodo assolutamente non facile come quello che ci stiamo da poco mettendo alle spalle caratterizzato dalla pandemia e quindi dall’assenza del pubblico allo stadio con zero introiti dal botteghino e con gli sponsor che scappavano via per il periodo di crisi economica generalizzata.

Ma il vero deus ex machina di tutta la gestione del concordato è stato senza alcun dubbio l’amministratore unico, Filippo Polcino, ottimista fin da subito sul risultato finale e il cui ruolo è stato a dir poco fondamentale per il buon esito di tutta l’operazione. Il grande lavoro fatto dall’amministratore unico della Juve Stabia può essere considerato davvero il suo primo capolavoro, visto che è a Castellammare da pochi mesi, che pone le basi per una grande Juve Stabia del futuro.

JUVE STABIA Andrea Langella e Giuseppe Langella

Il decreto di omologa con parere positivo verso la richiesta di ristrutturazione del debito è stato deposito stamane presso il Tribunale di Torre Annunziata e nei prossimi giorni sarà pubblicato alla Camera di Commercio.

Con l’accettazione del concordato si riduce di gran lunga la massa debitoria della Juve Stabia verso l’Erario e nei prossimi mesi verranno saldati tutti i debiti pregressi verso i fornitori con i Langella ancora una volta in primo piano a sostenere tanti sacrifici solo ed esclusivamente per il bene della Juve Stabia.

Il 10 maggio 2022 insomma ha tutte le caratteristiche per essere ricordata come una data importantissima per il futuro prossimo della Juve Stabia che finalmente può tornare a pensare in grande e far sognare i propri tifosi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy