Juve Stabia 2 – V. Francavilla 1 (Pagelle): Romero, che gol pazzesco!

La Juve Stabia vince la sua prima gara casalinga in campionato nel match con la Virtus Francavilla. Le Vespe ribaltano il vantaggio degli ospiti con le reti di Garattoni e Romero nei minuti di recupero.

Questi sono i voti che assegniamo ai calciatori in gialloblè:

Tomei 6: Ancora incolpevole sul gol preso, anzi stava riuscendo a sventare la minaccia, ma poi sulla ribattuta non ha potuto nulla. La difesa in queste situazioni deve proteggerlo meglio. Unica suo difetto? Non saper impostare di piede la ripartenza.

Garattoni 6,5: Spinge bene sulla fascia, soprattutto nel secondo tempo quando risulta essere una spina nel fianco della difesa ospite. I cross non sono il suo forte, peccato, perché con due attaccanti lì davanti come Romero e Cernigoi sarebbero una manna dal cielo. Speriamo che migliori sotto questo aspetto. Ha il merito di rimettere in parità il risultato.

Troest 6: Almeno tre interventi decisivi gli fanno guadagnare la sufficienza. Poteva fare di più in occasione del gol del vantaggio e in qualche occasione avversaria della ripresa.

Allievi 5,5: Indecisione in occasione del gol e in qualche altra occasione da parte degli avversari che potevano anche raddoppiare con Mastropietro. Sta giocando tanto per cui non è ancora lucido.

Rizzo 5,5: Sbaglia anche lui troppi, tanti. cross. Prestazione comunque generosa per impegno e fase difensiva.

Bovo (dal 43° s.t.) s.v.

Scaccabarozzi 5: sembra non riuscire a trovare la posizione adatta alle sue caratteristiche. Dovrebbe dare dinamismo e grinta al centrocampo per supportare la fase difensiva e offensiva. La Virtus Francavilla dopo un inizio timido, piano piano prende campo nella zona nevralgica del campo. Non riesce a dare sostanza alla manovra. Sparisce dal campo dopo il vantaggio ospite. Viene sostituito da Vallocchia al 19° della ripresa.

Vallocchia (dal 19° s.t.) 6: Pochi minuti per lui ma dimostra di meritare un posto da titolare. Entra sul risultato di 1 a 0 per la Virtus e complice l’espulsione di Sparandeo per gli ospiti fornisce un contributo importante alla mediana gialloblè. Ha il merito di servire con un cross dalla trequarti il compagno Romero che realizza la rete della vittoria.

Berardocco 6: Prestazione senza infamia e senza lode. Mister Trocini crea una gabbia attorno a lui che quindi non trova spazio per rifornire i compagni. Ci aspettiamo che con il crescere della condizione cresca anche la qualità e la “personalità” nelle giocate.

Codromaz (dal 43° s.t.) s.v.

Mastalli 6: Il capitano è sempre il capitano. Prova alcuni tiri da fuori area ma senza fortuna, con la palla che sbatte sul muro difensivo pugliese. In campo si sente molto la sua presenza anche quando non gioca palloni. E’ quello che tra i suoi resta sempre in “contatto” con l’arbitro e i compagni.

Fantacci 5,5: La sua prestazione è un mix di concretezza nel primo tempo e voglia di strafare nella ripresa. Prima parte di gara per l’ex Empoli, che supporta bene le due punte della Juve Stabia. Di segno opposto la ripresa, in cui Fantacci, che dovrebbe esaltarsi con la superiorità numerica acquisita, si spegne invece progressivamente. Troppo egoista quando dopo una ammirevole sgroppata spara alto invece di servire i compagni liberi: non un caso che Padalino lo richiami subito dopo in panchina.

Bubas (dal 27°) 6,5: Pochi minuti anche oggi, ma grande contributo da parte sua. Le sue giocate fanno ammattire i difensori avversari. Ha il merito di guadagnarsi la punzione dal limite dal quale scaturisce il pareggio della Juve Stabia.

Cernigoi 6: Tanta fisicità, velocità e impegno. Quest’oggi risulta essere meno preciso in fase offensiva con alcune occasioni sprecate soprattutto nel primo tempo. Nel secondo tempo la sua condizione fisica non è delle migliori.

Romero 7: Cosa chiedere di più ad un attaccante moderno? Corre, sgomita, gioca per la squadra e quando entra in area dà sempre la sensazione di poter far male agli avversari. Il gol vittoria è un’autentica perla, trasforma un cross di Vallocchia morbido e proveniente dalle sue spalle nella rete decisiva. Precisione e forza nel suo colpo di testa.

Padalino 7: Prepara bene la partita e nel primo tempo la sua squadra risponde presente. L’indisponibilità di Golfo, Bentivegna e Orlando, privano la sua squadra delle ali offensive. Manda in campo il suo 11 con un modulo 4-3-1-2 con Fantacci dietro le punte Romero e Cernigoi. I primi 15 minuti sono tutti di marca gialloblè, ma Trocini riesce a limitare gli avversari mettendo i suoi due attaccanti addosso a Berardocco. La Juve Stabia arriva comunque sulla trequarti senza però essere precisi sottorete. Nella ripresa dopo lo svantaggio e con un uomo in più prova il tutto per tutto con l’inserimento di Bubas e Vallocchia, passando al 4-3-3. Nel finale inserisce Codromaz per fare pressione sulla difesa avversaria e ha ragione quando tutta la difesa avversaria si schiaccia in area lasciando solo Vallocchia che pesca nel mucchio la testa di Romero.

A cura di Giuseppe Rapesta

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Lorih Caradonna, è uscito il calendario 2023

Continua l’enorme successo di Lorih Caradonna che, insieme a Raffaele Sorrentino, ha lanciato il suo calendario 2023 Lorih Caradonna, è uscito il calendario 2023 ARTICOLO DI...

SAVIANO BONUS IDRICO INTEGRATIVO E STOP MOROSITÀ

Sono state presentate ieri sera, ai cittadini di Saviano, le nuove misure di sostegno al reddito: Bonus Idrico Integrativo e Stop Morosità