Hamsik:”Ho un contratto, sono felice al Napoli. Addio di Sarri non è una tragedia, sarebbe un onore giocare con Ancelotti”

Hamsik rasserena l’ambiente:”Ho un contratto e sono felice al Napoli. Sarebbe un onore giocare con Ancelotti” Il capitano del Napoli, Marek Hamsik, ha rilasciato una lunga intervista ai media slovacchi nella quale ha voluto rasserenare l’ambiente e stemperare i dubbi sul suo futuro di chi lo dà già per partente: “Non c’è stato nulla negli ultimi […]

Hamsik rasserena l’ambiente:”Ho un contratto e sono felice al Napoli. Sarebbe un onore giocare con Ancelotti”

Il capitano del Napoli, Marek Hamsik, ha rilasciato una lunga intervista ai media slovacchi nella quale ha voluto rasserenare l’ambiente e stemperare i dubbi sul suo futuro di chi lo dà già per partente: “Non c’è stato nulla negli ultimi giorni, non so nulla di nuovo riguardo il mio futuro. Sono ancora un giocatore del Napoli“.
Ha poi voluto commentare l’avvicendamento in panchina con Maurizio Sarri che ha lasciato il testimone a Carlo Ancelotti: “Con Ancelotti ci siamo sentiti telefonicamente. È un grande allenatore e sarebbe certamente un grande onore giocare con un allenatore del genere. Per la prima volta nella storia, la squadra ha fatto 91 punti. È davvero un numero enorme, ma non abbiamo conquistato il titolo. Non siamo stati in grado di invertire la tendenza degli ultimi anni. Tuttavia, penso che possiamo essere orgogliosi di ciò che stiamo facendo. E proveremo a farlo ancora. Il presidente Aurelio De Laurentiis ha portato un allenatore che ha vinto più di 20 titoli, quindi rappresenta una sda enorme per tutti. Sono felice. Quando una persona è abituata a vincere e ha una mentalità vincente.
Puoi essere chiaro sul tuo futuro? “Sono chiaro. Ho un contratto con Napoli per tre anni”
Non dimentichiamo il lavoro di Maurizio Sarri. Per tre anni la squadra è cambiata completamente e ha raggiunto i migliori team europei. Nei principali club europei, gli allenatori cambiano dopo tre anni, quindi è una cosa normale. Non la prenderei così tragicamente. Mi dispiace, perché Sarri ha lavorato benissimo sulla squadra. Probabilmente arriva un punto in cui non si può dare di più. Non so come sia stato… il presidente, per fortuna, ha mantenuto la calma e ha portato un grande tecnico“.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV