Sarri
Sarri

Dietro il silenzio stampa c’è l’avv. Grassani

I dettagli

Niente interviste per i calciatori del Napoli, niente conferenze stampa per Maurizio Sarri. Almeno fino all’esito del ricorso su Gonzalo Higuain. Il Corriere del Mezzogiorno riferisce che la scelta è maturata d’intesa anche con il legale del club, Mattia Grassani, “per evitare situazioni in cui anche una sola parola sbagliata possa nuocere all’esito del dibattimento”. Dietro l’inizio di questo silenzio stampa, tuttavia, c’è anche un’altra ragione: “Per ora, tutti zitti. Interrompendo anche la sovraesposizione mediatica dell’allenatore. Che finora non si è sottratto a domande anche scomode ed ha parlato oggettivamente troppo (arbitri, calendari, difficoltà di riprendere dopo le Nazionali). Per l’ex tecnico dell’Empoli probabilmente si è trattato di gestire una pressione inedita per la sua carriera”.