Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Carte Sanitarie in regola per Il Green Pass (Lo Piano – Red)

Carte Sanitarie in regola per Il Green Pass

Il 15 Ottobre è la data in cui i cittadini che non avranno le “carte sanitarie in regola”  verranno temporaneamente estromessi da qualsiasi funzione.

Mancano poche ore allo scoccare della mezzanotte: il 15 Ottobre è la data stabilita dal Governo entro la quale tutti i cittadini che non avranno le “carte sanitarie in regola”, verranno temporaneamente estromessi da qualsiasi funzione sia pubblica che privata.

Questo escamotage avrebbe dovuto dare la spinta giusta a convincere i più restii a vaccinarsi, ma alla luce degli ultimi eventi, sembra che non stia dando risultati ottimali.

Questa presa di posizione da parte del Governo viene considerata una vera e propria coercizione da parte dei No Green Pass, lesiva della propria  libertà costituzionale.

In diritto viene indicato come un obbligo, imposto a fare o non fare qualcosa, mediante il condizionamento della volontà.

In questi ultimi mesi abbiamo avuta una continua escalation di manifestazioni che hanno coinvolto quella parte di cittadini non favorevoli al Green Pass. 

Si sono avuti 2 giorni di scontri, di guerriglie urbane, teatro dei tafferugli, delle devastazioni con feriti e arresti, è stato il centro di Roma, nei prossimi giorni la protesta si potrebbe estendere in altre Città e capoluoghi di provincia. 

Saranno messe in pratica altre forme di resistenza al Green Pass, da parte di una nutrita moltitudine di portuali e camionisti genoani, anch’essi pronti ad incrociare le braccia e bloccare il trasporto su gomma in gran parte del Paese.

Come si evince da questi ultimi eventi, la situazione non è poi tanto rosea dal punto di vista sociale, in un momento cruciale per la nostra economia.

Come se non bastasse, alcuni scienziati hanno parlato a ruota libera sulla inutilità del Green Pass, queste notizie hanno creato altri allarmismi.

Apriamo parentesi quadrata….. per non chiuderla in fretta :

Alcuni scienziati sostengono che il vaccino abbia avuto effetti positivi, ma saranno poco duraturi nel tempo; sono convinti che la copertura vaccinale dopo 6 mesi perda un buon 40% della sua efficacia, ragion per cui, chi si è vaccinato sia con una sola dose che con due, sarà costretto a farsene una terza, una quarta, una quinta; per dirla in breve potrebbe dovremmo vaccinarci, come se fosse un antiinfluenzale, almeno una volta l’anno. 

In più gli scienziati contrari al Green Pass, aggiungono che ancora non vi è una casistica certa per stabilire se in seguito vi possano essere effetti collaterali “indesiderati”, insomma per loro si sta correndo troppo senza avere le giuste posologie in caso di necessità.

La Pandemia, pur essendo stata vaccinata l’ottantacinque per cento della popolazione, ancora non è stata sconfitta; ancora si registrano circa 2500 contagi giornalieri, che rappresentano l’uno per cento su 100 mila abitanti.

La Paura :

La paura è un’emozione governata dall’istinto, l’obiettivo di ogni essere umano in ogni caso è la sopravvivenza ad una presunta o reale situazione di pericolo. Quando si crea, in molti ha un’effetto scatenante ogni qualvolta si presenti un possibile rischio per la propria incolumità.

Bisogna considerare che non tutti siamo uguali di fronte ad una situazione di possibile pericolo, tanto per fare un esempio vi sono persone che al solo pensiero di essere chiusi in ambienti ristretti stanno male, stessa cosa dicasi per che ha paura del vuoto, si potrebbero citare centinaia di altri esempi che portano sempre ad una condizione. 

Molto probabilmente la maggior parte di coloro che sono contrari al Green Pass, si trovano ad essere in questa condizione, per questo non andrebbero biasimati, nè costretti a fare qualcosa che li terrorizza. 

Non parlo di coloro che hanno preso spunto da una manifestazione pacifica contro il Green Pass, per dare atto ai loro istinti primordiali.

Staremo a vedere cosa succederà nei prossimi giorni, se le proteste dovessero perdurare, il Governo potrebbe avere un piano “B”, se così non fosse, la situazione potrebbe ulteriormente precipitare verso ulteriori spaccature fra le parti, non ci resta che incrociare le dita e sperare che questo non avvenga.

Carte Sanitarie in regola per Il Green Pass (Lo Piano – Red) / Lo Piano – Red / Redazione