Bufala Di Pomodoro

LEGGI ANCHE

Alcune volte una news può diventare una bufala e una bufala puo’ rappresentare un punto di partenza per arrivare a reali verita’. 
La news della coldiretti:
Sono aumentate del 680 % le importazioni di concentrato di pomodoro dalla Cina che hanno raggiunto circa 70 milioni di chili nel 2015, pari a circa il 10 per cento della produzione nazionale in pomodoro fresco equivalente. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi ai primi undici mesi del 2015, nel denunciare il rischio concreto che venga spacciato come Made in Italy sui mercati nazionali ed esteri per la mancanza dell’obbligo di indicare in etichetta la provenienza (ndr: inesattezza che diventa bugia).
Dalla Cina – sottolinea la Coldiretti – si sta assistendo ad un crescendo di navi che sbarcano fusti di oltre 200 chili di peso con concentrato di pomodoro da rilavorare e confezionare come italiano (ndr: imprecisone fuorviante) poiché nei contenitori al dettaglio è obbligatorio indicare solo il luogo di confezionamento, ma non quello di coltivazione del pomodoro. Un commercio che va reso trasparente – continua la Coldiretti – con l’obbligo ad indicare in etichetta l’origine degli alimenti che attualmente vale in Italia solo per la passata di pomodoro ma non per il concentrato o per i sughi pronti.
A rischio – sostiene la Coldiretti – c’è uno dei settori simbolo del Made in Italy nel mondo a causa della concorrenza sleale del prodotto importato.  Al nord come al sud – spiega la Coldiretti – non sono ancora state definite le condizioni contrattuali per il raccolto 2016 perché insieme ad un contenimento delle superfici coltivate viene proposta anche una riduzione anche superiore del 10-15% del prezzo pagato agli agricoltori che non è sostenibile. Aumento record delle importazioni riduzioni dei prezzi pagati agli agricoltori e taglio delle superfici – continua la Coldiretti – prefigurano uno scenario preoccupante per il prodotto simbolo della dieta mediterranea.
Quelle imprecisioni ed inesattezza sono quelle che fanno si ché il tutto si possa trasformare in bufala. 
Una bufala che circola da tempo e ciclicamente ritorna tanto che se ne era parlato anche in una trasmissione televisiva condotta dalla Iene nella quale, a suo tempo, si riprendeva la news seguendo la scia della bufala conclamata tanto che poi, loro stessi, ritirarono un servizio che dava la sensazione che alla fine, si sarebbe avuto anche che il colore dei pomodori sarebbe man mano mutato da rosso a giallo paglierino; fosse stata verita’
La realta’ è in questo servizio che vi sottoponiamo: ascoltate (mp3)
Ascoltato? Ecco, in Italia tutto e’ in vendita, magari manipolato e snaturato: dal castello medioevale, agli alberghi, dalle grandi industrie ai marchi di prestigio, dal mondo del calcio, ai grandi capolavori ma il pomodoro …. il pomodoro proprio no. E’ un valore nazionale il cui colore è anche nella nostra bandiera oltre che sulle tavole degli italiani un giorno sì e l’altro pure: per non parlare poi della pizza! Scherziamo quindi con tutto ma non con il pomodoro ed il sugo.
Lasciamo pure che le punte di diamante della nostra economia siano svendute sul mercato internazionale. Lasciamo che i saldi di inizio e fine stagione, complice la crisi, durino tutto l’anno. Lasciamo che i colossi mondiali, famelici in ogni settore della nostra economia, siano sempre a caccia di nuovi affari, come lupi mannari sempre pronti ad accaparrarsi i nostri migliori gioielli, ma stiamo lontani dal sugo: con esso andrebbe via anche il più grande e forse unico vero italico simbolo.
Nell’allarme, e nella bufala, una verità però c’è: aumentando le importazioni, si riducono i prezzi del prodotto Made in Italy. Quindi meno soldi ai produttori italiani che potrebbero essere disincentivati a continuare la battaglia del produrre l’oro rosso nazionale per cui, nei prossimi anni, si potrebbe anche avere che i terreni siano messi in vendita per altro uso e alla fine, anch’essi, non sarebbero piu’ baciati dalla luce del sole ma da lampade fluorescenti ultraviolette a luci intermittenti.
Morale della storia:
Questo dimostra che il confine tra bufala e realta’ e’ molto labile e che magari l’una può anche tornare utile per accendere i riflettori sull’altra, su un problema, ma ….. rendersi conto che di bufala trattasi è necessario per non fare altri danni. Diciamo che è come un film di qualsiasi genere: fantascienza, giallo, commedia ecc ecc. Può anche dare idea di realtà ma fantasia è e fantasia resta anche se magari utile a riflettere su un qualche tema.

vivicentro.it/blogger/lopiano-saintred / Bufala Di Pomodoro (Lo Piano – Saintred)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Juve Stabia: Nessun caso Candellone, in ritiro dalla prossima settimana

La Juve Stabia è partita per la prima fase del ritiro pre campionato e a destare scalpore in casa gialloblè e la mancata convocazione...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare