25.7 C
Castellammare di Stabia
martedì, Agosto 16, 2022

Berardi: dal Sassuolo a un Europeo da protagonista – Sotto La Lente

Sotto La Lente – Domenico Berardi si sta imponendo all’Europeo con l’Italia grazie a prestazioni di alto livello. Una vita dedicata al Sassuolo, ora può fare il salto di qualità?

Berardi: una vita al Sassuolo e un’Europeo da protagonista – Sotto La Lente

Berardi – Sotto La Lente. Una carriera dedicata al Sassuolo, dov’è cresciuto professionalmente. Dalla prima stagione di altissimo livello con ben 16 reti in campionato fino a quest’anno, dove di gol ne ha segnati 17, battendo il suo record. Nel mezzo alcuni anni difficili. A cui si sommano anche i vari accostamenti del mercato – alla Roma, alla Juve (che possedeva metà del cartellino), al Napoli – ma è sempre rimasto a Sassuolo. E ora si gode il suo primo Europeo da protagonista.

Nella sua prima stagione al Sassuolo è subito sotto i riflettori. Segna 16 gol a 19 anni. Un debutto di altissimo livello che ha aiutato il Sassuolo a raggiungere un’agevole salvezza. La partita della svolta fu contro il Milan nel gennaio 2014. I rossoneri vanno sul 2-0 dopo nemmeno 15 minuti. Ma poi Berardi domina, ne segna quattro – di cui tre nel primo tempo – e regala la vittoria ai suoi. Partita perfetta e prime luci della ribalta per il diciannovenne.

Sotto La Lente – la stagione al dettaglio

Protagonista assoluto della stagione. Stagione in cui il Sassuolo è riuscito a raggiungere l’ottava posizione in classifica, sfiorando il ritorno in Europa. Risulta importante nel gioco di mister De Zerbi, il quale porta il Sassuolo a giocare un calcio ad alti livelli. 64 gol in stagione – come detto, 17 di Berardi – e un settimo posto a un passo. Tante buone prestazioni per Berardi, in cui raggiunge il suo record personale di reti e la chiamata del CT Mancini per l’Europeo.

Una delle migliori arriva alla quarta giornata contro il Bologna. I rossoblù vanno in vantaggio, ma vengono recuperato poco dopo: al termine di un buon fraseggio, Chiriches trova libero Berardi largo a destra. Il classe 1994 tenta il colpo dai 25 metri battendo Skorupski. Il Sassuolo arriverà a vincere 3-1 portandosi al secondo posto. E Berardi troverà il terzo gol in quattro partite.

Il Sassuolo intanto prosegue il suo fantastico inizio di stagione. Continua a vincere e convincere. Berardi ci mette il suo. All’8ava giornata i neroverdi sono ospiti del Verona. Boga apre la partita a fine primo tempo e nel secondo i gialloblù sono alla ricerca del pareggio. Al 75′ Berardi riceve da Boga e arriva al limite dell’area, prende la mira e calcia forte sotto la traversa trovando il gol del raddoppio per il Sassuolo. Partita in ghiaccio e altri tre punti per la squadra di De Zerbi.

Il Sassuolo gioca bene e stupisce. Arriva alla fine del girone con sole cinque sconfitte (contro Atalanta, Inter, Milan, Juventus e Lazio). Dopo un breve periodo di infortunio, Berardi torna al gol contro il Crotone alla 22esima giornata. L’esterno calabrese riceve al 15′ lungo l’out di destra, si accentra e finta il tiro a giro sul secondo palo per poi tirare sul primo. Nulla da fare per Cordaz. Ottavo centro stagionale per l’esterno neroverde. La squadra di De Zerbi vincerà anche questa partita, portandosi a ridosso del settimo posto.

L’Europeo con l’Italia

Dopo una stagione da protagonista nel Sassuolo arriva all’Europeo in grandissima forma. Nelle partite contro Turchia e Svizzera ha dimostrato di poter fare il salto di qualità definitivo con uno splendido assist e tante giocate preziose. Alla gara d’esordio Berardi propizia il gol del vantaggio causando l’autorete di Demiral. Contro gli elvetici invece trova l’intesa con Locatelli e serve l’assist al compagno di squadra del Sassuolo per il gol che sblocca la partita. Due prestazioni granitiche e gli Ottavi di finale raggiunti anche grazie al suo apporto. Potrebbe essere questa la stagione della consacrazione? Probabilmente sì. E chissà il futuro…

Vivi Radio

Ultime Notizie

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Da leggere

Cambia Impostazioni della Privacy