27.5 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

lunedì, Luglio 4, 2022

110%: 18 denunciati, 110 software sequestrati, oltre €14 milioni di sanzioni

Operazione UNDERLICENSING2022 della Guardia di Finanza: 18 denunciati, oltre 14 milioni di euro di sanzioni e 110 software sequestrati

Da leggere

18 denunciati, oltre 14 milioni di euro di sanzioni e 110 i software di progettazione ingegneristica, architettonica, calcolo strutturale e certificazione energetica sequestrati dalla Guardia di Finanza nel corso dell’operazione UNDERLICENSING2022 a contrasto della pirateria dei programmi ad uso professionale.

LE INDAGINI

I finanzieri del Nucleo Speciale Beni e Servizi hanno svolto una mirata attività di monitoraggio ed analisi di rischio e, raccolti sufficienti elementi in ordine a possibili situazioni illecite, hanno attivato i reparti territoriali dei comandi provinciali di Milano, Roma, Napoli, Firenze, Ancona, Trento, Brescia, Mantova, Monza, Pavia, Verona, Modena, Lucca, Novara, Latina, Viterbo, Salerno e Brindisi, che sono intervenuti presso le sedi di 25 società e studi di progettazione.

Operazione UNDERLICENSING2022: 18 denunciati, oltre 14 milioni di euro di sanzioni e 110 software sequestrati

II 70% delle società e studi controllati è risultato utilizzare software irregolari nelle attività di progettazione e disegno tecnico, sicurezza, calcolo strutturale e certificazione energetica degli edifici, anche con riferimento a ristrutturazioni ed interventi legati al superbonus 110%.

Di conseguenza, i computer con i programmi “pirata”, scaricati o duplicati abusivamente, sono stati sequestrati e, oltre alla denuncia all’autorità giudiziaria per 18 professionisti, le cui responsabilità dovranno essere accertate nel corso del procedimento penale, sono state irrogate sanzioni amministrative pecuniarie per oltre 14 milioni di euro, pari al doppio del valore di mercato dei software illegali.

110%: 18 denunciati, 110 software sequestrati, oltre €14 milioni di sanzioni

L’operazione ha beneficiato del contributo delle software-house di settore nel quadro della collaborazione e della sinergia instaurata dal Corpo mediante il S.I.A.C. (Sistema Informativo Anti-Contraffazione della Guardia di Finanza), destinato alla protezione dei diritti di proprietà intellettuale ed alla tutela del corretto funzionamento dei mercati di beni e servizi.

 

Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook! 

Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook! / Sebastiano Adduso / Redazione

Altri articoli di Cronaca presenti nei nostri archivi

Roma: autobus a fuoco, indagati 3 dipendenti Atac

Gli autobus del parco Atac (acronimo di Azienda Tramvie e Autobus del Comune) sarebbero stati riparati con pezzi di ricambio non originali. È questa l’ipotesi del Procuratore aggiunto Giovanni Conzo e del Pm Clara De Cecilia della Procura di Roma, secondo cui Il sistema sarebbe andato avanti per anni. Ieri nelle prime ore della mattina un blitz dei Carabinieri del Nucleo investigativo di via in Selci ha notificato l’indagine in corso a 3 persone tra impiegati e funzionari della municipalizzata Atac.di incendio colposo, disastro colposo e attentato alla sicurezza dei trasporti.

Ragazze ventenni picchiano con violenza un’altra

la Polizia di Stato di Licata (AG) ha deferito all’Autorità Giudiziaria due ragazze ventenni licatesi resesi responsabili del reato di lesioni personali aggravate. Invero, una giovane ragazza presentava una denuncia, presso il locale Commissariato di P.S., nella quale raccontava di essere stata vittima di un grave episodio di inaudita violenza.

Droga dello stupro: arrestati un brasiliano e un italiano insospettabili con 3000 dosi

La Polizia di Stato di Ragusa ha arrestato, in due distinte operazioni di polizia, coordinate dalla Procura delle Repubblica di Ragusa, un cittadino brasiliano e un cittadino italiano, entrambi dimoranti a Ragusa, per detenzione di sostanza stupefacente del tipo GBL– (gamma-butirrolattone), conosciuta come “droga dello stupro”. Gli arresti scaturiscono da una attenta e mirata attività info-investigativa sul territorio, che ha consentito di concentrare l’attenzione da parte degli investigatori della Sezione Antidroga della Squadra Mobile sui due soggetti, insospettabili poiché incensurati e con una vita normale.

I poliziotti della Sezione Antidroga hanno proceduto al sequestro di alcuni flaconi sigillati con etichetta industriale, contenenti complessivi 1,6 litri di una sostanza liquida trasparente che, da accertamenti effettuati dal Dipartimento di Prevenzione – Laboratorio di Sanità Pubblica e dal Personale appartenente al Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica di Catania, risultava essere Gamma Butirrolattone (GBL)*, comunemente chiamata droga dello stupro, che avrebbe potuto essere convertita in tremila dosi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy