Quantcast

SSC Napoli - primo piano

SSC Napoli, De Laurentiis: “Sul San Paolo troppe bugie, contro il Milan sarà un disastro! Sul tridente titolare e il nuovo centravanti…”

SSC Napoli, De Laurentiis: “Sul San Paolo troppe bugie, contro il Milan sarà un disastro! Sul tridente titolare e il nuovo centravanti…”

Intervento senza peli sulla lingua quello di Aurelio De Laurentiis ai microfoni di Kiss Kiss Napoli, durante la trasmissione “Vero o Falso”. Il presidente del Napoli Calcio è molto seccato per situazione dei lavori di ristrutturazione del San Paolo:
Buongiorno a tutti i tifosi ed un caro saluto a Valter De Maggio che questa notte ha perso il papà“.

San Paolo, Auricchio dice che sarà pronto per il Milan?“Falso! Sono abituato alle bugie di Auricchio. E’ uno che fatica a stare dove sta, aveva detto di avere 25mln di euro per i lavori un anno fa, sapendo del dissesto finanziario e pensando di riceverli dal credito sportivo… è uno che dice bugie alla piazza! Il credito sportivo e qualsiasi banca non ti finanzia con un dissesto. Ho dovuto convincere il presidente De Luca, che stimo molto, a dare altri soldi che mancavano. Ora è cambiato il commissario, ma il problema è che Auricchio ci consegnerà lo stadio, ma in quali condizioni? Con quale schifo? Auricchio mi deve spiegare perché da 8 anni il San Paolo è un cesso sempre più cesso? L’assessore allo sport mi fa tenerezza, mica può andargli contro e deve essere anche lui bugiardo. Non devono raccontare bugie, sono irresponsabili! Se ci fossi stato io col cavolo che c’era il dissesto finanziario o avrei dato le dimissioni”.
Insigne-Milik-Verdi? “Falso, secondo me. Dovrebbe rispondere Ancelotti, poi comunque si fanno molti cambi in queste partite”.
Priorità attaccante centrale?Falsità! Ipocrisia solo di chi non è dentro un club e non conosce il contesto esistente può affermare. Capisco che chi fa il tifoso non è dentro un club, così come il giornalista che però sugli acquisti possibili può lavorare in maniera più semplice, senza creatività che invece serve. Il tifoso vorrebbe sempre il fantacalcio perché lo diverte, è una cosa da bar. Poi che uno fallisca o meno interessa poco a loro, perché ne verrebbe un altro, dimenticano del fallimento e che io con umiltà sono ripartito dalla C. Così come dalla D inizierò col Bari“.
Acquisti costati più del budget prefissato?Non posso dire vero o falso. Amo talmente il Napoli che tengo sempre il budget aperto tutto l’anno. Nonostante la crescita, l’ultimo anno ho perso 15mln e l’anno prossimo ne perderò altri. Bisognerebbe smetterla di non capire nulla di elementi economici e finanziari. Quando qualche stolto dice ‘hai intascato x da Jorginho perché non spende’ dimenticando che abbiamo speso già di più, ma non abbiamo incassato perché si incassano in 3-4 anni e quelli che incassi vanno a finire nei bilanci. A volte chiudi così, a volte sei in un utile virtuale e paghi tasse a non finire che non recuperi. ADL chiudeva secondo e giocava in Champions pure con Mazzarri con stipendi da 30mln di euro, oggi siamo quasi a 150mln! S’è quintuplicato! Ma non mi risulta si sia quintuplicato il fatturato. Un’altra cosa pure non mi piace: pare che solo chi vada allo stadio possa lamentarsi o giudicare, io li ringrazio ma sono 55mila al massimo ed a noi ci seguono 40mln ed abbiamo delle responsabilità. Quando leggo i tweet che mi mandano l’80% dice cose esatta, il 20% la fa fuori dal vaso ma è normale e non glielo impediamo…”
Bari in D perché Sibilla vuole dare luce alla D?Vero. E’ un politico, non gliene frega niente delle città. Pensa a confermare i propri voti per avere una grande possibilità di rappresentanza. Bari riempirà lo stadio per il Bari, non per la D, quindi fai in modo che in un C disastrata dove molti club non riescono ad iscriversi io possa tentare subito la scalata alla B”.
Sulle pay per view: “Mi dispiace far pagare i tifosi, ma queste amichevoli costano milioni di euro e non riusciamo ad azzerare i costi”.
Con il Liverpool sarà una gara spettacolare? “Vero!”
Lo stadio sarà sold-out? “Vero! 57mila paganti, una cosa straordinaria perché di solito le amichevoli non vengono prese in considerazione, ma Napoli è Napoli e Liverpool è finalista Champions. Si continuano ad organizzare partite all’estero non seguibili perché in orari impossibili per gli europei. Continuano a non capirlo, noi invece abbiamo organizzato questa gara in modo esemplare. Ovviamente non si può pretendere molto dal Napoli per le assenze, alcuni arrivati da poco e non hanno benzina nelle gambe, ma ce la giocheremo e capiremo chi giocherà quanto è pronto in vista della Lazio che per noi è importante.”

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania