Quantcast

Banner Gori
Pordenone Juve Stabia
juvestabia - news

Pordenone-Juve Stabia 2-1 (33° Gavazzi, 74° Di Mariano, 83° Strizzolo)

Pordenone-Juve Stabia, segui la diretta testuale del match dallo stadio “Dacia Arena” di Udine. Le vespe cercano punti pesanti in terra friulana

RILEGGI LIVE – Pordenone-Juve Stabia 2-1 (33° Gavazzi, 74° Di Mariano, 83° Strizzolo)

 

90°+5 Finisce con la vittoria del Pordenone per 2-1 il match della “Dacia Arena”. Juve Stabia punita da una difesa troppo fragile ancora una volta. Entrambe le reti propiziate da errori difensivi per la squadra stabiese che resta la terza più battuta di tutto il campionato ed è un dato sicuramente non incoraggiante per il prosieguo del campionato. E piove sul bagnato sulla squadra di mister Caserta: nella prossima gara con lo Spezia mancheranno per squalifica Addae, Mallamo, Tonucci e Germoni per squalifica.

95° ammonito Germoni, anche lui salterà lo Spezia per squalifica

83° gol per il Pordenone: su angolo battuto da Burrai, Strizzolo di testa svetta più alto di tutti con la difesa della Juve Stabia completamente immobile e batte Provedel per il 2-1 dei friulani

82° entra Germoni per Mallamo nella Juve Stabia

79° ancora Ciurria di destro e ancora un super Provedel a mettere in angolo

76° ammonito anche Addae che salterà anch’egli il match con lo Spezia

74° rigore per la Juve Stabia: atterrato Canotto entrato in area di rigore dalla destra e falciato da Gasbarro. Sul dischetto va Di Mariano che non perdona Di Gregorio per il pareggio delle Vespe!!

65° Bifulco nella Juve Stabia prende il posto di Rossi

63° ancora Ciurria va al tiro pericolosamente con un tiro a giro di sinistro dal limite e gran parata di Provedel. Sul corner successivo ancora Gavazzi al tiro con palla di pochissimo fuori.

60° ammonito anche Gasbarro per fallo su Canotto

58° Ciurria scambia con Strizzolo e fa partire un tiro dalla distanza che va vicinissimo al palo di destra della porta di Provedel.

55° ammonito Gavazzi per il Pordenone. Entra Canotto per Melara nella Juve Stabia mentre nel Pordenone Ciurria prende il posto di Bocalon. Con l’ingresso di Canotto la Juve Stabia passa dal 4-2-3-1 al 4-3-3 puro con Canotto a destra e Di Mariano a sinistra e Rossi punta centrale.

50° cross dalla sinistra, sponda di testa di Melara e Troest a botta sicura mette altissimo sulla traversa. Occasione gol sprecata malissimo dalla Juve Stabia

47° ammonito Tonucci che sarà anche lui squalificato insieme a Mallamo nella difficile gara della Juve Stabia di domenica prossima contro lo Spezia

SECONDO TEMPO

45°+1 Finisce con il Pordenone in vantaggio il primo tempo della Dacia Arena. Molto equilibrio tra le due compagini nella prima frazione di gioco con la Juve Stabia che tiene più a lungo il possesso palla ma è sterile davanti. E’ pero un doppio errore difensivo delle Vespe a rompere l’equilibrio. Melara si fa saltare da una finta di Gasbarro che è libero di crossare per la testa di Gavazzi che segna, complice un Troest in gravissimo ritardo.

43° bella iniziativa di Melara che dalla destra entra in area di rigore e mette una bella palla al centro su cui Rossi interviene di tacco ma la palla viene deviata in angolo

34° ancora Pordenone vicinissimo al raddoppio: stavolta è Burrai che ancora una volta sfrutta un cross dalla sinistra per mettere in grande difficoltà Provedel che si salva di piede sulla deviazione di Burrai

33° Pordenone in vantaggio: difesa della Juve Stabia ferma che permette a Gasbarro dalla sinistra di mettere al centro un perfetto cross per la testa di Gavazzi che non perdona e batte Provedel per l’1-0 dei friulani. Nell’occasione Melara si fa saltare troppo facilmente da Gasbarro e Troest poco reattivo su Gavazzi, liberissimo di colpire a rete di testa.

31° gran tiro di Calò dai trenta metri e Di Gregorio si salva in angolo.

28° ottima diagonale difensiva di Ricci che chiude un pericoloso passaggio al centro dell’area di rigore.

24° ammonito Burrai che sarà squalificato per la prossima gara dei friulani per un fallaccio su Addae.

13° colpo di testa di Strizzolo su cross proveniente dalla destra, fa buona guardia Provedel.

6° ammonito anche Mallamo che salterà per squalifica la prossima gara con lo Spezia.

4° ammonito Calò per un fallo a centrocampo.

PRIMO TEMPO

La Juve Stabia allo stadio “Dacia Arena” di Udine contro il lanciatissimo Pordenone che soprattutto tra le mura amiche viaggia ad una media punti di 2,08. Lo score dei ramarri parla in casa di 8 vittorie, 3 pari e 2 gare perse molto diverso dal ruolino di marcia esterno fatto di 3 gare vinte, 3 pari e 7 perse. Inoltre in casa con 18 gol fatti e 8 subiti quella di Tesser è la squadra con la seconda migliore difesa del torneo dopo il Benevento. Numeri importanti per una squadra importante che si candida a disputare i prossimi playoff nonostante sia solo una neopromossa come la Juve Stabia.

Nel Pordenone che affronterà stasera la Juve Stabia non ci sarà Camporese squalificato. Spazio probabilmente a Vogliacco mentre a sinistra De Agostini potrebbe rilevare Gasbarro nel 4-3-1-2 ormai consueto modulo tattico di mister Attilio Tesser, ex difensore del Napoli anni ’70 ed ex allenatore dell’Avellino.

Nella Juve Stabia assenti per infortunio Elia e Mezavilla mentre c’è la tegola pesantissima della squalifica di Francesco Forte. Il bomber romano è sempre più decisivo per le Vespe avendo realizzato 12 reti che hanno portato 27 dei 33 punti complessivamente conquistati dalla Juve Stabia. Ben l’81,82% dei punti delle Vespe arrivano quindi dai gol decisivi di Francesco Forte. Il sostituto di Forte potrebbe essere Cissè mentre in difesa Tonucci dovrebbe affiancare Magnus Troest.

Arbitrerà la gara il sig. Lorenzo Illuzzi di Molfetta che sarà coadiuvato dagli assistenti Marchi e Lombardo mentre il quarto uomo sarà il sig. Sozza di Seregno.

FORMAZIONI UFFICIALI 

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici, Barison, Bassoli, Gasbarro; Misuraca, Burrai, Pobega; Gavazzi; Strizzolo, Bocalon (Ciurria dal 55°)

Allenatore: sig. Attilio Tesser

JUVE STABIA (4-2-3-1): Provedel; Vitiello, Tonucci, Troest, Ricci; Addae, Calò; Melara (Canotto dal 55°), Mallamo (Germoni dal 82°), Di Mariano; Rossi (Bifulco dal 65°)

Allenatore: sig. Fabio Caserta

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più