Quantcast
Banner Gori
pescara juve stabia
juvestabia - news

Rileggi LIVE – Pescara vs Juve Stabia: finisce 3-1. Vespe da rivedere

Pescara-Juve Stabia, la diretta testuale del match dallo Stadio “Adriatico” di Pescara: le Vespe tornano in campo dopo oltre tre mesi 

Rileggi LIVE – Pescara-Juve Stabia 3-1 (Pucciarelli 13° s.t., Zappa 27° s.t., Crecco 34° s.t., Elia 42° s.t.)

 

45°+4 Finisce 3-1 per il Pescara. Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa scende in campo una Juve Stabia sulle gambe e in una condizione fisica molto precaria. Sulla fascia destra di attacco degli abbruzzesi imperversa Zappa che prima determina il vantaggio di Pucciarelli e poi va a siglare, sempre su errore di Germoni, la rete del 2-0. Crecco per il Pescara ed Elia per la Juve Stabia fissano il risultato finale sul 3-1 definitivo che deve far molto riflettere gli uomini di mister Caserta, oggi davvero incolori nella ripresa. Venerdì prossimo al “Menti” arriva il Livorno ed è già una gara da non sbagliare.

42° Juve Stabia in gol: da un’iniziativa di Melara sulla destra la palla perviene a Elia che la mette dentro al volo

40° Nel Pescara entrano Pavone e Bojinov per Galano e Zappa

34° ancora in gol il Pescara: va a segno Crecco su ottimo cross ancora dalla destra di Memushaj

31° entra Melara al posto di uno spento Germoni nella Juve Stabia

30° entrano Melegoni e Clemenza al posto di Kastanos e Pucciarelli

27° Pescara di nuovo in gol: ancora erroraccio di Germoni che non effettua bene la diagonale difensiva e fa sì che Zappa, migliore in campo in assoluto, si venga a trovare da solo per battere senza problemi Provedel

16° ammonito Cissè appena entrato

14° entrano nella Juve Stabia Elia e Cisse’ per Canotto e Bifulco

13° Pescara in vantaggio: scellerato errore di Germoni che perde palla incredibilmente sull’intervento di Zappa e ne approfitta Pucciarelli che non ha difficoltà a battere Fiorillo

12° ancora Pescara pericoloso: dalla fascia destra Zappa mette al centro per Pucciarelli che si incarta da solo ciccando la palla.

10° errore di Calò a centrocampo ma non ne approfitta la squadra abruzzese nel finalizzare nel migliore dei modi l’azione d’attacco

7° Nel Pescara esce Drudi ed entra Masciangelo

5° ancora Provedel provvidenziale in uscita su una bell’incursione del Pescara dalla fascia destra di Zappa

3° Kastanos semina il panico in area di rigore della Juve Stabia, complice anche un errato disimpegno di Addae, e mette di pochissimo fuori sull’esterno della rete: Pescara ancora pericolosissimo

1° entra Addae ed esce Mallamo per la Juve Stabia

SECONDO TEMPO

46° altra occasionissima per gli abruzzesi: ancora Memushaj sfrutta un bell’assist di Galano che sfrutta uno sciagurato disimpegno difensivo di Mallamo (anche ammonito) e Provedel salva smanacciando in una provvidenziale uscita. Sulla ribattuta a rete è Galano a fallire un’altra favorevole occasione per il Pescara. Finisce il primo tempo a reti bianche, un risultato tutto sommato giusto. Una gara molto equilibrata in cui la Juve Stabia è partita con il 4-3-2-1 ad albero di Natale per poi virare ad un più produttivo 4-2-3-1 con Mallamo più avanzato e a frenare anche la regia di Kastanos. Due le occasioni per il Pescara per passare in vantaggio, entrambe banalmente fallite da Memushaj e sulla ribattuta grave errore anche di Galano.

45° ammonito anche Drudi per fallo di mani a centrocampo su Canbotto che stava andando via

32° ammonito Kastanos per fallaccio su Bifulco nel cerchio di centrocampo

25° occasionissima per il Pescara: si libera molto bene in area di rigore Memushaj che viene perso da Vitiello. Incredibilmente il centrocampista albanese degli abruzzesi mette sul fondo a due passi da Provedel

21° punizione di Calò che Fiorillo mette in angolo salvando la porta abruzzese

17° si alza Mallamo nel ruolo di trequartista e la Juve Stabia passa al 4-2-3-1 con Mallamo molto vicino a Forte

12° conclusione molto flebile di Forte dalla distanza che non impensierisce Fiorillo

10° fasi di studio della gara che è molto tattica da entrambe le parti. Juve Stabia messa in campo inizialmente con un 4-3-2-1 con Canotto e Bifulco alle spalle di Forte

7° bella ripartenza del Pescara con Pucciarelli che serve Memushaj che di sinistro mette sul fondo senza impensierire Provedel

2° bella percussione di Bifulco sulla fascia sinistra e tiro pericoloso che termina di poco alla sinistra del portiere Fiorillo

PRIMO TEMPO

Dopo oltre tre mesi di blocco forzato del campionato per la pandemia da Coronavirus, la Serie B torna in campo. E la Juve Stabia gioca alle 18 allo Stadio “Adriatico” di Pescara la sua ventinovesima gara di campionato contro una formazione come quella di mister Legrottaglie indietro di un punto rispetto alle Vespe ma con individualità tali da essere annoverata ad inizio stagione come una delle probabili partecipanti ai playoff.

La Juve Stabia affronta a porte chiuse fuori casa il Pescara e cerca di ottenere un ulteriore risultato positivo dopo la bella e convincente vittoria interna contro lo Spezia per 3-1 dello scorso 8 marzo. In quel caso furono Calò con un magistrale punizione, Forte (altro fantastico calcio piazzato) e Bifulco a dare tre punti importantissimi alle Vespe. Gli uomini di mister Caserta erano in una buona condizione di forma e sperano di riprendere oggi il discorso interrotto tre mesi fa.

Di fronte c’è un Pescara che oggi cambia modulo passando dalla difesa a tre a quella a quattro con un modulo che potrebbe essere improntato al 4-4-2 o al 4-3-1-2. Pesante la più che probabile assenza di Palmiero (ex Napoli e Cosenza). Indisponibili anche Bocic, Di Grazia, Tumminello (stagione finita), Chochev, Campagnaro e lo stesso Palmiero.

Nella Juve Stabia invece squalificato Fazio, sono assenti anche il terzo portiere Polverino e fuori per scelta tecnica Alessandro Rossi e Giacomo Ricci. In diffida (al quarto cartellino giallo) ci sono i difensori Roberto Vitiello e Giacomo Ricci (che oggi non sarà della gara).

La gara sarà diretta dal fischietto vicentino Daniel Amabile mentre i due assistenti di linea saranno L. Rossi e Palermo. Il quarto uomo sarà il sig. Di Martino.

FORMAZIONI UFFICIALI

PESCARA (4-4-2): Fiorillo; Balzano, Bettella, Drudi (Masciangelo dal 7° s.t.), Crecco; Zappa (Pavone 40° s.t.), Busellato, Kastanos (Melegoni 30° s.t.), Memushaj; Galano (Bojinov 40° s.t.), Pucciarelli (Clemenza 30° s.t.)

Allenatore: sig. Nicola Legrottaglie

JUVE STABIA (4-2-3-1): Provedel; Vitiello, Tonucci, Troest, Germoni (Melara 31° s.t.); Calò, Di Gennaro (Di Mariano 21° s.t.); Canotto (Elia 14° s.t.), Mallamo (1° s.t. Addae), Bifulco (Cissè 14° s.t.); Forte

Allenatore: sig. Fabio Caserta

 

a cura di Natale Giusti

 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più