Quantcast
Banner Gori
Juve Stabia - Caserta
juvestabia - news

Juve Stabia, Caserta: Risultato bugiardo. Gara persa di testa (VIDEO)

Al termine della rumorosa sconfitta occorsa alla Juve Stabia contro l’Ascoli, abbiamo ascoltato Fabio Caserta. Il tecnico delle Vespe ha analizzato la gara ai nostri microfoni.

Juve Stabia, Caserta: Risultato bugiardo. Gara persa di testa (VIDEO)

Queste le dichiarazioni di Caserta:

Nel primo tempo la squadra ha fatto benissimo; forse è stato il miglior primo tempo della stagione, a parte i tanti errori sotto porta. Nella ripresa alle prime due ripartenze prese abbiamo subito gol; poi siamo riusciti a riaprire la gara ma dopo il terzo gol dell’Ascoli siamo scomparsi. Sotto quest’aspetto sono arrabbiato perchè per noi l’aspetto mentale è decisivo: lo scorso anno vincevamo con la testa, oggi invece abbiamo mollato di testa e lì la gara è naufragata. Le partite, finchè la concentrazione c’è, si possono sempre recuperare. Il rammarico va collocato nel primo tempo, quando fino alla conclusione siamo stati praticamente perfetti; purtroppo sta andando tutto storto ma almeno torniamo in campo già martedì quindi abbiamo occasione di cancellare questo risultato.

La sfortuna di questo mese è palese. Se oggi il primo tempo fosse finito 3/4 a 0 non ci sarebbe stato nulla da dire; alla prima azione della ripresa abbiamo incassato gol, stessa cosa dopo dieci minuti. L’Ascoli è entrato quattro volte nella nostra area facendo cinque gol. E’ una gara che voglio cancellare perchè fa stare molto male. Sono però consapevole che se guardiamo la prestazione, i segnali positivi ci sono; ero più preoccupato dopo il match col Pisa. Oggi abbiamo giocato davvero bene per i primi 60 – 70 minuti, staccando la spina dopo l’1 – 3. Ripartiamo con fiducia perchè aspetti positivi ci sono ma c’è da stare zitti e pedalare.

Non abbiamo sofferto a centrocampo o in un altro reparto. Le prime reti sono disattenzioni collettive ma non dovute alla tenuta dei reparti. Abbiamo perso questa partita con gli errori del primo tempo e di testa nella ripresa. La categoria è diversa e dobbiamo prenderci l’abitudine; dobbiamo ritrovare il Calò come tutti gli elementi dello scorso campionato. Non è nemmeno giusto parlare dei singoli dopo un 1 – 5: accettiamo le critiche e pedaliamo.

Il rischio è che questo punteggio possa abbattere la squadra e non deve accadere. Se avessimo perso 1-2 sarebbe stato diverso, anche se i punti non incassati sarebbero stati gli stessi. Purtroppo il punteggio così cattivo e bugiardo rischia di fare male ai ragazzi. Nei prossimi giorni lavoreremo in primis sulla mente per presentarci al meglio a Crotone.

Tonucci? Perderlo quando ci sono partite ravvicinate è ancor più grave. Spero per quanto possibile che possa essere recuperato in tempi brevi.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più