Quantcast
Banner Gori
Albania Vs Italia
Cronaca SPORT

Albania vs Italia 0-1. L’Italia vince ma ancora non convince. Pagelle

Albania vs Italia, match valido per le qualificazioni ai Mondiali 2018 di calcio.  C’era un solo risultato “decente” a disposizione per l’Italia di Gian Piero Ventura, che dopo il deludente pareggio di Torino contro la Macedos nia doveva  fare  bottino pieno contro la formazione allenata da Christian Panucci per chiudere tra le quattro teste di serie dei playoff ed evitare così avversari più pericolosi al momento del sorteggio oltre che per riacquisire sicurezza e consapevolezza dei propri mezzi e trasmettere tranquillità a un ambiente in fibrillazione per le critiche al ct e spaventato per il rischio di non essere tra le protagoniste di Russia 2018.

Un solo risultato “decente”, abbiano su scritto, ed un risultato è arrivato: 0-1 ma ……. l’Italia è ancora irriconoscibile per cui, questa volta, vince ma continua a non convincere.

La nostra Nazionale si è trovata di fronte le agguerritissime Aquile che di fronte al proprio pubblico volevano ottenere uno scalpo di assoluto prestigio e chiudere il girone nei migliori dei modi. Non ci sono riuscite ma è a loro che vanno gli onori di aver combattuto e disputato una bella partita.

Gli spareggi di novembre sono parecchio insidiosi, una vittoria per evitare le squadre più blasonate era davvero fondamentale per Buffon (che più volte ha dovuto inveire contro per delle bestialità che ci sono state in campo) e compagni e, raggiungendola e grazie agli altri risultati, gli Azzurri saranno testa di serie ai playoff per le qualificazioni ai Mondiali 2018.

Tabellino

Albania (4-2-3-1): Berisha; Hysaj, Veseli, Mavraj, Agolli; Basha, Kace; Roshi, Memushaj, Grezda; Sadiku.
All. Panucci

Italia (4-2-4): Buffon; Darmian, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Parolo, Gagliardini; Candreva, Immobile, Eder, Insigne.
All. Ventura

LE PAGELLE

Buffon 6: fa venire qualche brivido in tre circostanze con parte non propriamente sicure, ma poi si riscatta con un bel intervento sul destro da fuori area di Memushaj che era stato deviato da Zappacosta

Darmian 5,5: nel primo quarto d’ora il tandem con Candreva aveva funzionato bene. Poi con il passare dei minuti si spegne e non spinge praticamente più. Dal 60′ Zappacosta 6: entra e si limita al compitino sulla fascia destra, dove comunque cerca di farsi vedere con una buona continuità

Bonucci 5,5: continua ad avere un rendimento troppo altalenante e deve capire che non è nel momento di poter cercare giocate difficili. Solo un grande intervento di Chiellini salva l’Italia dopo lo svarione del centrale del Milan

Chiellini 6,5: il muro della difesa azzurra. Impeccabile sui palloni alti e negli anticipi. Salva l’Italia dopo un errore di Bonucci. Ai limiti del provvidenziale.

Spinazzola 6,5: il gol di Candreva è per metà anche suo, complice una bellissima azione sulla fascia sinistra ed un cross che chiedeva solo di essere appoggiato in rete.

Candreva 6,5: segna un gol pesantissimo e che può cambiare il futuro azzurro. Bravissimo a controllare il cross di Spinazzola e scaricare un destro potente sotto la traversa.

Parolo 5,5: meglio nella ripresa rispetto ad un primo tempo da spettatore non pagante. Nel centrocampo a due fatica a trovare la posizione giusta e ne risente anche la manovra azzurra.

Gagliardini 6: cresce con il passare dei minuti e gioca un secondo tempo di buona personalità. Meglio in fase di interdizione, recuperando molti palloni e facendo ripartire l’azione dell’Italia.

Insigne 5.5: non è la sua posizione e la sua imprevidibilità ne risente. Fatica ad accendersi, anche quando si trova in posizione centrale. Sbaglia spesso anche l’ultimo passaggio.

Immobile 6: è un grande lottatore e corre per novanta minuti senza mai fermarsi. Spende molte energie e forse ne risente in fase di conclusione. Ha tre buone occasioni, ma non riesce a trovare lo specchio della porta

Eder 6: tanta corsa ed energia. Si sacrifica molto a servizio della squadra. Prestazione sufficiente per l’attaccante dell’Inter, che sfiora il gol anche con due conclusioni da fuori area

All.Ventura 6: contava vincere e alla fine lo si è fatto. Verrebbe da dire che per il bel gioco bisogna citofonare da un’altra parte, ma oggi erano necessari i tre punti e l’obiettivo è stato centrato, gli  Azzurri saranno testa di serie ai playoff per le qualificazioni ai Mondiali 2018.

vivicentro.it/redazione sportiva ( tuttosport/oasport/ansa)

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Redazione Sportiva

Redazione Sportiva

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più