Quantcast

Banner Gori
Eventi Sud - terza pagina

FESTA MADONNA della NEVE: TORRE ANNUNZIATA “PRE”FESTEGGIA!

In occasione delle celebrazioni in onore della Madonna della Neve di domani 22 Ottobre, la città si prepara alla festa con tre eventi previsti in giornata.

FESTA della MADONNA della NEVE: a TORRE ANNUNZIATA iniziano i “PRE”FESTEGGIAMENTI

TORRE ANNUNZIATA- Iniziano i “pre”festeggiamenti in onore della celebrazione della Madonna della Neve. Da questa mattina alle ore 11:00, presso il Molo Crocelle di Torre Annunziata inizia il “Guinnes World Record” promosso dall’ Associazione “Gruppo La Piccola Napoli”: la sfida consiste nello sfornare 12000 pizze in circa 14 ore, per stabilire un record mondiale. Madrina dell’evento l’attrice e cantante Anna Capasso, presente anche il food blogger Giuseppe Imperatore. Al di là dell’esito della sfida, le pizze sfornate saranno donate alle associazioni del territorio.
Sempre in tema di buon cibo, in via Gino Alfani, la Slow Food Vesuvio organizza la Mostra Mercato della Biodiversità per promuovere in tutta l’area vesuviana, l’idea dell’importanza di alimentarsi in modo corretto e sano. Dalle ore 9:00 di questa mattina fino alle 13:00 è stata istituita l’isola pedonale nel tratto di strada compreso tra Rampa Nunziante e Corso Umbero I.
Nel pomeriggio e in serata a partire dalle ore 18:30 alle 21:30, a Palazzo Criscuolo, sarà proiettato il documentario di Salvatore Sparavigna e a cura dell’ Associazione Oplontorum. Il documentario, intitolato “Le rughe del tempo”, offrirà agli spettatori un viaggio nel tempo nella Torre Annunziata del passato attraverso il racconto di storie e immagini.
Festeggiare la Madonna della Neve è un’occasione a cui la città di Torre Annunziata tiene molto. Ogni anno la si ricorda il 5 Agosto (festa patronale) e il 22 Ottobre (festa votiva). Secondo i racconti fu grazie ai suoi miracoli che terminarono le incursioni dei pirati e i saccheggi alla città nel Cinquecento e nel Seicento, e le gravi epidemie, come quella di febbre petecchiale del 1817 e di colera del 1836 e 1837. Non potevano mancare prodigi legati al Vesuvio, dei quali il più famoso è del 22 Ottobre 1822: i fedeli invocarono la Madonna della Neve, affinché placasse l’attività del vulcano e così accadde. Ecco perché da allora il 22 Ottobre è celebrato dalla collettività in qualità di festa votiva, Un’altra curiosa leggenda riguarda l’eruzione del 1906, quando, secondo i racconti dei padri degli anziani di oggi, un soldato promise a Maria della Neve di costruire un altare nel punto in cui avesse fermato la lava, che si trovava a pochi metri dal cimitero; dopo questo miracolo, la popolazione regalò pure un piccolo tempio d’argento alla Madonna, ancora oggi usato per accogliere il quadro contenente l’effigie.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania