Quantcast

Sud - politica

Castellammare, le opposizioni in coro sugli allagamenti: “L’Amministrazione si fa cogliere impreparata troppo spesso”

Castellammare, le opposizioni in coro sugli allagamenti: “L’Amministrazione si fa cogliere impreparata troppo spesso”

Le forti piogge di questa mattina hanno paralizzato varie strade di Castellammare di Stabia. Le opposizioni tuonano e puntano il dito contro l’Amministrazione Comunale: “Siamo al terzo fenomeno di pioggia torrenziale dalla fine della estate. Per tre volte ci sono stati allagamenti al centro cittadino. Ora alla prima pioggia ci sta che ti fai cogliere impreparato. Non dovrebbe accadere, ma può giustificarsi per una giunta appena insediata. Alla terza non c’è giustifica alcuna.
Ne puoi buttare il pallone fuori campo invocando le forze oscure del passato. Per cui improvvisamente scopriamo di avere un impianto fognario sotto stimato.”  questo il duro commento del consigliere Andrea Di Martino.
“Dalle foto si evince ad occhio profano che siamo innanzi ad una non adeguata manutenzione del territorio. Manutenzione omessa dal Comune e dalle sue società e dalla Gori per ciò che riguarda la manutenzione degli impianti di raccolta. E questa manutenzione andava fatta tanto più alla luce di quanto forti stanno diventando i fenomeni metereologici. Caro Sindaco – conclude Di Martino – meno chiacchiere e inizia a fare i fatti quelli veri, non quelle delle favole che ti racconti.
Dello stesso avviso il Movimento 5 Stelle di Francesco Nappi che rincara la dose: “Nonostante gli eventi meteorologici gravi accaduti nei giorni scorsi, con danni notevoli per la città, nulla è stato fatto, se non gestire l’urgenza.Anche oggi sono bastate due ore di pioggia per mettere un’intera città in ginocchio Una sommaria pulizia delle caditoie, apparentemente non svolta come previsto dal capitolato speciale d’appalto, da farsi nel mese di ottobre, mediante l’impiego di auto espurgo Canal-Jet, prevede una pulizia straordinaria con apertura di ogni singola caditoia e l’asportazione di tutto il materiale ivi depositatosi, non basta. Gli allagamenti sono oramai la normalità, ma da quando si è insediata questa nuova amministrazione non si scorgono soluzioni serie attuate in merito a questo grave problema.”
L’inadeguatezza di questa amministrazione oramai è palese, più interessata a risolvere le crisi interne che quelle della città.
La campagna elettorale è terminata da tempo, i primi cento giorni sono trascorsi e la città versa in condizioni pietose. Il tempo interventi spot è da considerare concluso!
Si ci arrampica sugli specchi poiché tutto ciò che sta accadendo è sotto la diretta responsabilità del nostro primo cittadino che non ha predisposto nessuna forma risolutiva del problema e nulla appare neanche all’orizzonte.

La problematica del dissesto idrogeologico, inoltre, incombe più che mai sulla città e sul centro storico, ma è un argomento che ad oggi, al netto dei soliti spot, non è sui tavoli della commissione preposta.
Questa mattina migliaia di cittadini, lavoratori e non, sono stati paralizzati da questo reiterata negligenza!” conclude l’esponente pentastellato.
Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania