Quantcast

Sud - cronaca

Torino, la campionessa italiana Daisy Osakue ferita ad un occhio: si segue la pista dell’odio razziale

Torino, la campionessa italiana di lancio del disco Daisy Osakue aggredita dal branco razzista: i carabinieri sulle tracce degli aggressori

Undicesima aggressione xenofoba in un mese e mezzo, proprio nel giorno dell’anniversario della nascita di Benito Mussolini: questa volta la vittima è Daisy Osakue, 22 anni, campionessa italiana Under 23 di lancio del disco e atleta nella disciplina del getto del peso. Secondo quando avrebbero accertato gli inquirenti, è stata colpita in pieno volto da un uovo lanciato da un’auto in corsa, un Doblò. Trasportata all’ospedale Oftalmico di Torino, ha riportato una abrasione alla cornea e dovrà essere operata per rimuovere un frammento di guscio dell’uovo, ma questo non le impedirà di partecipare agli Europei di atletica che si terranno a Berlino.  L’episodio, su cui indagano i carabinieri, è stato denunciato anche dai Giovani democratici del Piemonte, a cui la giovane è iscritta.
Il gesto non è stato accompagnato da insulti a sfondo razziale “ma in quel momento c’ero solo io – riferisce la ragazza – Io penso che nessuno a mezzanotte vada in giro con un uovo in mano. Ho visto l’auto che accelerava verso di me e quando mi è stata allineata sono stata colpita”.

Gli aggressori sono ora ricercati dai carabinieri. Dopo l’aggressione, la sua foto con un occhio pesto e le lacrime che le solcano il viso è stata pubblicata su Instagram da Luca Paladini, un attivista per i diritti Lgbt e subito rilanciata da altri utenti, fra i quali il direttore di La7 Enrico Mentana.

Daisy Osakue è nata a Torino da genitori nigeriani emigrati in Italia. Inizia la carriera con le prove ad ostacoli, dove riesce ad ottenere un titolo cadetti nel 2011. Benché principalmente ostacolista, il suo talento come discobola e pesista è visibile fin dai primi anni e i buoni risultati portano la giovane Daisy a focalizzarsi in queste due discipline.

Salvini, Di Maio, ma come si fa a dire che non c'è un aumento allarmante di episodi di intolleranza nei confronti dei…

Pubblicato da Enrico Mentana su Lunedì 30 luglio 2018

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania