Quantcast

Sorrento piazza tasso
Sud - cronaca

Sorrento, mobilitazione in piazza Tasso contro la chiusura del Centro di Igiene Mentale

In piazza per Tasso, a Sorrento, protestare contro la chiusura del Centro di Igiene Mentale: parte la mobilitazione

Scenderanno oggi in piazza Tasso a Sorrento, verso le 19,00, per protestare contro la chiusura del Centro  di Cura di Igiene Mentale di via del Mare. Una decisione che include il trasferimento dei malati della Costiera sorrentina a Terzigno causando gravi disservizi per i familiari e per i pazienti sradicati dalla loro città.
Una vertenza che sta andando avanti da tempo, ricorda laRepubblica, che vede contrapposte le famiglie degli ammalati, sostenute dal sindacalista Rosario Fiorentino, e i dirigenti dell’Asl.

Oggi i sindaci della Penisola sorrentina incontreranno i dirigenti dell’ASL per esaminare l’ operazione in atto, quella di puntare a eliminare l’unità operativa del Centro di Igiene mentale della città privando il territorio della Penisola Sorrentina di un servizio di sanità pubblico indispensabile. Solo di ieri l’accusa dei responsabili dei diritti del malato sulle condizioni dei presidi ospedalieri privati di personale e attrezzature.
Tutto questo rende una città turistica come Sorrento ad alto rischio per i malati,  sia stanziali ma anche  quelli in visita. In questi giorni il Comitato delle famiglie dei pazienti, che hanno catalizzato attorno a sé molti cittadini, hanno cercato di dare la più ampia informazione  sulla manovra posta in essere.
Stanno trascorrendo settimane e mesi senza risolvere il problema” afferma il sindacalista Rosario Fiorentino che continua “il Piano sanitario regionale spiega bene a noi ma anche, e in special modo, a loro ai dirigenti di cosa stiamo parlando e poiché non sono degli sprovveduti non si capisce perché non risolvono il problema. Ci sembra strano che da un lato l’Asl non ha disdetto il contratto di locazione con il proprietario, né tanto meno i lavori che si sarebbero dovuti effettuare presso il Centro di Via del Mare per il 2 marzo scorso non sono iniziati. Né è stata revocata la delibera. Intanto che si attende la convocazione da parte della dottoressa Costantini per oggi. Mentre dalle 19.00 alle 21,30 in Piazza Tasso si terrà un presidio e comizio di protesta fino alle ore 21.30.”
Un Invito che è stato accettato da cittadini, associazioni e organizzazioni sindacali che intendono sostenere e portare solidarietà alla manifestazione

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania