Sud - cronaca

Napoli, baby rapinatore colpisce vigilante: necessaria l’operazione al cervello

Un pugno gli ha causato un’emorragia cerebrale

L’obiettivo era rapinare una guardia giurata che rientrava a casa dopo la sua solita giornata di lavoro. Il vigilante di 64 anni, è stato aggredito con un pugno alla testa da un giovane rapinatore, presumibilmente di circa 16 anni. L’uomo è stato avvicinato in via San Donato, nel quartiere di Pianura a Napoli.

Il giovane ha chiesto soldi che il vigilante non aveva ed è stato colpito alla testa. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, la guardia giurata è stata soccorsa e trasportato all’ospedale San Paolo dove gli è stata diagnosticata una ferita lacero contusa guaribile in sette giorni. Alcune ore dopo però, a casa, le sue condizioni sono improvvisamente peggiorate.
Una volta tornato a casa, l’uomo si è sentito male. Trasportato al Cardarelli è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico al cervello. Quel pugno gli aveva provocato una vasta emorragia cerebrale e, ora, versa in gravi condizioni.
Intanto, la Polizia indaga sulla vicenda.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania