Quantcast

Banner Gori
L'Organizzazione mondiale della sanità
Isole - cronaca

Influenza suina, due persone ricoverate

Nel pieno dell’emergenza coronavirus, a Enna spunta anche il virus H1N1 responsabile della pandemia di influenza suina del 2009.

Due persone, di cui una grave, sono state ricoverate in queste ore presso il reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Umberto I di Enna perché colpite dalla cosiddetta influenza suina. Sono state contagiate dal virus H1N1 pandemico che fu responsabile della pandemia di influenza del 2009.

Il virus dell’influenza A, sottotipo H1N1, è un virus di Influenzavirus. Appartiene alla famiglia Orthomyxoviridae. Ne esistono numerose varianti che causano forme influenzali pandemiche negli animali, come l’influenza aviaria e la febbre suina.

Una pandemia influenzale ebbe inizio nell’aprile 2009 (chiamata febbre suina) ha causato centinaia di morti e decine di migliaia di contagi nel mondo, concentrati per la maggior parte nel continente americano. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e il Centers for Disease Control and Prevention (Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie) hanno lanciato un allarme, sostenendo che il virus ora si trasmetta direttamente tra uomini (senza quindi che sia necessario il contatto con l’animale infetto), arrivando a definire possibile una pandemia influenzale.

Alla notevole contagiosità si contrappone tuttavia una pericolosità decisamente bassa. In Centro-America, molti ospedali erano utilizzati per la quarantena dei potenziali contagiati.

Test di laboratorio hanno indicato che a scatenare l’epidemia fu un nuovo sottotipo del virus A/H1N1 mai rilevato prima, né nei maiali né nell’uomo. In base ai contagi e alla diffusione del virus, il 25 aprile 2009 l’allora Direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità aveva dichiarato questo evento una “emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale”. Dopo una fase acuta in cui i contagi sono aumentati, il virus è stato messo sotto controllo e ha smesso di espandersi tanto che nell’agosto del 2010 lo stesso direttore Generale dell’Oms ha dichiarato conclusa la fase dell’allerta pandemica da virus A/H1N1v e, pertanto, si è entrati nella fase post-pandemica. In quest’ultima fase l’attività dell’influenza ritorna a livelli normali. Il virus, da allora continua a circolare.

“Tale infezione, appartenente a un vecchio cluster registrato nel tempo e nel territorio – fa sapere una nota dell’Asp di Enna – è già stata regolarmente comunicata al ministero e all’Assessorato come da procedura”.

Nell’immagine di copertina le zone nel mondo a maggiore diffusione di febbre suina H1N1.

Adduso Sebastiano

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Sebastiano Adduso

Sebastiano Adduso

1 Commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più