Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Ascolta la Webradio

Messina : Terremoto Politico-Sanitario (Lo Piano Saint Red)

Messina : Terremoto Politico-Sanitario (Lo Piano Saint Red)

Messina, Terremoto Politico-Sanitario

In campo sanitario, i terremoti politici sono quasi sempre di notevole intensità: Messina essendo una Città ad elevato pericolo sismico, non poteva restarne immune.

Messina : Terremoto Politico-Sanitario. Lo Piano Saint Red

Botta :

Il Sindaco De Luca nella giornata di ieri, in una diretta Facebook, ha inveito contro il Dir. Gen. dell’ASP 5, Paolo La Paglia, esortandolo a gettare la spugna a causa della sua totale incapacità di gestire l’Azienda sanitaria.

De Luca, non ha usato mezzi termini, parole dette a metà, frasi ambigue, anzi nella sua “arringa” mediatica lo ha apostrofato duramente.

Stesso ‘riguardo’ è stato usato nei confronti dell’Assessorato alla Sanità palermitana, accusata anch’essa di aver dato l’incarico ad una persona poco competente, anche se il Sindaco lo ha tacciato di essere un incapace.

Risposta :

La risposta del La Paglia non si è fatta attendere, quest’ultimo con toni pacati ha difeso il proprio operato, affermando che un suo progetto per il risanamento della sanità messinese era già in cantiere da quasi un mese. Si sarebbero dovuti stanziare 9 milioni di euro, ma come spesso accade, tanti progetti diventano gialli come i papiri nelle scrivanie dei soliti burocrati.

In un solo giorno a Messina si sono rotte le acque, si sono avuti i primi vagiti di un rinnovamento di alcune cariche nell’ambito sanitario.

La prima testa a cadere è stata quella del Dott. Carmelo Crisicelli, che pur conoscendo le problematiche legate alla Sanità messinese,  verrà sostituito dalla Dott.ssa Marzia Furnari, ex commissario all’ASP di Caltanissetta, medico dirigente dello stesso Assessorato regionale.

Andrà ad “affiancare” il Dir. Gen. La Paglia nell’ambito delle sue funzioni, sarà come la sua ombra, sicuramente sarà il ‘suo angelo custode’.

Come in ogni terremoto politico-sanitario, ci sono sempre le scosse di assestamento, movimenti ondulatori e sussultori di notevole intensità.

In sole 24 ore all’ASP di Messina è stata insediata una commissione d’inchiesta, di cui faranno parte 5 esperti, con a capo il Dott. Salvatore Scondotto, coordinatore del Comitato scientifico già Presidente della Società italiana di epidemiologia.

In pochi giorni, dopo aver acquisito fatti e documentazione, i 5 esperti dovranno stilare una relazione in base alla quale l’Assessore alla Sanità palermitana deciderà se sostituire o meno l’attuale direttore sanitario Paolo La Paglia.

Messina, in campo sanitario non ha mai brillato di luce propria, le carenze sono state sempre tante, tutti i Direttori generali hanno  dimostrato incompeteza in quanto operavano in un campo a loro sconosciuto.

In un momento cosi’ difficile e complesso su come gestire il Coronavirus, a capo dei vari presidi sanitari, ci vorrebbero persone esperte e preparate. Stessa cosa dicasi per quello che sta avvenendo in ambito sanitario in tutto il territorio nazionale, visto che, in base alle centinaia di morti quasi giornaliere, tante sono state le denunzie presentate alla Magistratura per episodi sospetti.

Cosa accadrà a Messina lo sapremo nei prossimi giorni, poi si tornerà a quella pseudo normalità a cui per anni ci siamo abituati a convivere.

Lo Piano SaintRed