Pescare Pesci Giusti In Politica Non E' Facile
Pescare Pesci Giusti In Politica Non E' Facile

Pescare Pesci Giusti In Politica Non E’ Facile (Mauro Lo Piano)

In politica, quando si è in alto mare, non è facile pescare pesci giusti, si rischia di tirare sulla barca specie differenti per qualità, peso e varietà.

Carlo Linneo nel Settecento creò uno schema tassonomico suddividendolo in 5 categorie :
Varietà
Specie
Genere
Ordine e Classe

I politici non appartengono alla stessa specie, ne esistono diverse, che per un miracolo della natura sono in grado di riprodursi.

Unico neo sta nel fatto di non riuscire quasi mai a trovare gli equilibri naturali.

In Italia si sta creando un vero e proprio scontro non solo verbale fra i no vax e si vax, queste continue fiammate sono alimentate dai pareri discordi di politici, scienziati, medici, operatori sanitari e privati cittadini.

Ognuno pensa di essere imparziale, essere in grado di dare le dritte giuste nel sostenere le proprie ragioni anche quando si trovano nella condizione di pesci fuori dall’acqua.

I vaccini, per la maggioranza dei cittadini rappresentano l’unica via d’uscita per contrastare la pandemia, per altri sono solo “palliativi” pericolosi e nocivi per la salute.

Vaccinarsi due, tre, quattro o più volte, se ci dovessero essere le condizioni, non è certo un’esperienza piacevole, per il momento sembra l’unica via d’uscita per salvare la pellaccia.

In molte Città sia italiane che Europee abbiamo assistito a delle vere e proprie guerriglie urbane innescate nella maggior parte dei casi da centinaia di “pesci bistini”, (dialetto siciliano), in lingua italiana (scalmanati).

Questi ultimi sono stati in grado di compiere gesti incivili e deplorevoli, come danneggiare negozi, dare alle fiamme auto, scontrarsi con le forze dell’ordine.

Apriamo parentesi :

In mancanza di Leggi precise, le normative, i precetti, le disposizioni ministeriali lasciano il tempo che trovano. Sono come pannolini caldi sulle ferite aperte, non riescono a lenire le sofferenze di chi ha subito danni nelle proprie attività commerciali o avute sul proprio corpo lesioni durante le manifestazioni.

Chi non ha mai vissuto in prima persona certe esperienze non può capire, chi ne è rimasto coinvolto si.

E’ come stare in mezzo ad un tornado, attorno a te volano oggetti di ogni tipo, se ti trovi nel posto e nel momento sbagliato le conseguenze possono essere tragiche.

Sintesi :

Obbligare le persone a vaccinarsi è utopia, trovare una soluzione intermedia è difficile; in questi frangenti il Governo pesca in alto mare, non sa che “pesci prendere”, pur avendo a disposizione reti a “maglie strette”.

A buon intenditor poche parole.

Mauro Lo Piano / Redazione Sicilia

Ascolta la WebRadio