28.4 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Agosto 14, 2022

Ethereum ETH, seconda crypto a livello mondiale, non è solo un’alternativa a Bitcoin

Da leggere

Redazionehttps://vivicentro.it
Siamo la redazione. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Ad un osservatore distratto, Ethereum, e la sua crypto ETH potrebbero sembrare solo una brutta copia o un clone di Bitcoin.

Ma nonostante queste due crypto condividano la base cui funzionano, ossia la blockchain, eseguono compiti molto diversi sulla stessa.

Ethereum è infatti allo stesso tempo non solo una crypto, ETH, che fa concorrenza a BTC ma molto di più.

Il progetto di Ethereum si sviluppa sul concetto di Blockchain pubblica la cui funzione principale è quella di distributed computing open Source. Su questa struttura è quindi possibile creare e gestire smart contract sfruttando le possibilità della Blockchain.

Un risultato di estremo valore, per un progetto che è nato dalla fervida mente del suo creatore, meno di dieci anni fa.

ETH, Ethereum e il suo Creatore

ETH Ethereum Depositphotos_175556558_LVitalik Buterin, canadese di origini russe, genio matematico, è lui la mente dietro al progetto di questa crypto. Dotato di competenze come programmatore e ricercatore in ambito criptocurrency, Buterin iniziò a concretizzare la sua idea di ETH nel 2014 tramite un progetto di crowdfunding, per poi creare e attivare la moneta meno di 12 mesi dopo grazie anche all’aiuto di altri esperti e di alcuni investitori.

Ma, dal punto di vista pratico e dell’investitore in cosa consiste in pratica il progetto di Ethereum e la sua crypto, Ether (ETH)? Scopriamolo.

Ethereum

Secondo il suo creatore, Ethereum è il più grande computer del mondo. Realizzato secondo un sistema condiviso, Ethereum è in grado di erogare un elevata quantità di potenza di calcolo condivisa, non controllata dall’alto e sempre disponibile.

Non è quindi solo un database distribuito come il suo “concorrente” Bitcoin, ma qualcosa di più complesso e interessante. Si tratta infatti di un unità computazionale distribuita che funziona tramite l’interscambio di Ether.

ETH Ethereum Depositphotos_189702268_LEthereum si può quindi considerare come una piattaforma aperta a tutti.

Sulla stessa si può sviluppare ogni tipo di progetto, con la certezza che lo stesso non verrà censurato, bloccato e rimarrà sempre online e disponibile.

Il progetto non è ovviamente pensato solo per le cripto valute (anche se già oggi, ben 40 delle migliori 100 crypto si basano su questa blockchain) ma per qualsiasi programma o funzione che abbia necessità di “girare” su una blockchain.

Dal trasferimento di denaro all’immobiliare, dalle cartelle e gli esami clinici ai dati d’identità.

Come funzionano gli smart contract?

La parola non deve trarre in inganno, per smart contract non si intende infatti un pezzo di carta firmato da due entità, ma un evoluzione dello stesso.

Gli Smart Contract sono infatti piccole parti di software che si occupano di eseguire in maniera automatica, una porzione di codice facente parte di una transazione.

L’insieme degli Smart Contract è quello che certifica e controlla la transazione stessa, che viene così validata da tutte le parti in causa.

Parti che per il loro lavoro vengono remunerate in Ether.

Cos’è Ether (ETH)?

Ether è una moneta virtuale, ma anche un motore necessario al progetto di validazione dei contratti. Tutto il sistema Ethereum si basa quindi sulla presenza di questi token che sono allo stesso tempo i “gettoni” che servono per il processo di elaborazione e la crypto valuta stessa.

Una moneta che oggi ha assunto un valore importante, portando la capitalizzazione totale di ETH ai più alti livelli nel settore delle criptovalute, superata solo da Bitcoin.

Su cosa si appoggia il progetto di Ethereum?

Alla base di tutto il progetto c’è l’omonima fondazione, con sede in Svizzera, che si occupa di tutto quello che è lo sviluppo e la maintenance di questo progetto.

L’Ethereum Foundation, vero e proprio guardiano del progetto è oggi la miglior sicurezza sulla stabilità di questa blockchain e del relativo token, questo rende l’investire in criptovalute e in ETH un processo che ha buone probabilità di successo, soprattutto in un ottica d’investimento di medio/lungo termine. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy