Guardia di Finanza; 40mila mq di ormeggi abusivi

LEGGI ANCHE

Operazione congiunta della guardia di Finanza e della Capitaneria di porto per il maxi sequestro di un’area piena di ormeggi abusivi

Guardia di Finanza; inizio delle operazioni

Nell’esecuzione del servizio di polizia demaniale finalizzato al controllo e alla verifica delle concessioni demaniali, Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto di Napoli hanno svolto un’operazione congiunta sul territorio.

Grazie all’impiego di mezzi navali, le forze dell’ordine hanno potuto setacciare la zona e mettere sotto sequestro di uno specchio d’acqua votato all’occupazione abusiva di alcuni mezzi acquatici ormeggiati nella zona di Nisida.

Gli esiti

Le indagini sono proseguite con dei controlli subacquei, i quali hanno portato alla scoperta di sistemi di ancoraggio formati da grossi bidoni e massi di cemento di grandi dimensioni.

In sostanza, l’ormeggiamento di tali imbarcazioni non solo era abusivo, ma anche pericolosamente precario.

Una volta terminate le indagini e la raccolta di prove correlate al caso, le autorità hanno provveduto al sequestro di un’area di 40mila mq e di 187 natanti irregolarmente ormeggiati.

I 6 gestori dell’attività sono stati quindi segnalati all0Autorità Giudiziaria per invasione di terreni ed occupazione abusiva dello spazio demaniale.

Guardia di Finanza; maxi sequestro di ormeggi abusivi/Antonio Cascone/redazionecampania

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Castellammare di Stabia: Riqualificazione e rigenerazione del quartiere Savorito

E' notizia di oggi che è stato aggiudicato in via provvisoria l'avvio dell’intervento di riqualificazione dell'intero quartiere.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare