23.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

Le pagelle su Juve Stabia-Teramo (1-1) di Natale Giusti

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Le pagelle su Juve Stabia-Teramo (1-1) di Natale Giusti. Le Vespe con tante assenze riescono comunque a portare a casa un buon punto contro un avversario ostico

Le pagelle su Juve Stabia-Teramo (1-1) di Natale Giusti

 

Prova tutto sommato sodisfacente della Juve Stabia contro un avversario ostico come il Teramo che a Castellammare non ha mostrato di essere una squadra in difficoltà e soprattutto a centrocampo ha fatto soffrire molto le Vespe nel corso della gara. Ad influire sulla partita della Juve Stabia le tantissime assenze: nove indisponibili a cui si è aggiunto Marotta all’ultimo minuto fuori per un fastidioso mal di schiena. Analizziamo come di consueto la prova delle Vespe nel dettaglio.

Danilo Russo: voto 6,5

Grande la risposta in tuffo di pugni su tiro molto velenoso di Bombagi nel primo tempo. Non può assolutamente nulla sul gol di Costa Ferreira. Per il resto non si ricordano altri interventi degni di nota ma è in crescendo sia come condizione fisica che come rendimento in campo e da sicurezza a tutto il reparto difensivo.

Giuseppe Esposito: voto 5,5

Ancora una buona prestazione macchiata però da un errore pesante in occasione del gol di Ferreira. Un mancato controllo su lancio proveniente da metà campo lo coglie impreparato e da il via prima alla conclusione di Pinzauti e poi al gol di Costa Ferreira.

Alessandro Garattoni dal 23° s.t.: voto 6

Non è al meglio fisicamente e perciò in questo momento gli viene sempre preferito Scaccabarozzi dal primo minuto. Il suo contributo però lo da ed è prezioso più per arginare gli attacchi del Teramo su quella fascia negli ultimi 22 minuti della partita

 

Magnus Troest: voto 6,5

Mai in difficoltà nonostante sia in dubbio fino alla fine per un problemino all’adduttore che lo ha tenuto in dubbio anche a Cava e gli ha fatto saltare il match con l’Avellino. Controlla bene gli attaccanti avversari nonostante di fronte ci siano giocatori del calibro di Costa Ferreira e Bombagi che risulteranno i migliori in campo per il Teramo.

Edgar Elizalde:  voto 6-

Soffre più del dovuto Bombagi soprattutto ad inizio gara. Poi si riprende alla distanza ma resta coinvolto anche lui nell’errore difensivo in occasione del pareggio del Teramo di Costa Ferreira.

Jacopo Scaccabarozzi: voto 6

Solita grande prova di dinamismo sulla fascia destra. Passa poi a sinistra nella ripresa quando entra Garattoni. Spreca una grande occasione sullo 0-0 quando su cross proveniente dalla sinistra si ritrova a tu per tu con Lewandowski ma gli spara addosso.

Luca Berardocco: voto 7

Ottima prova per il regista delle Vespe. E’ sicuramente il migliore della Juve Stabia e si ha l’impressione che sia anche finalmente al top della condizione fisica. Spara un missile terra-aria che si va ad infrangere sulla traversa al 4° minuto del secondo tempo e sulla ribattuta è semplicissimo per Borrelli spingere in rete.Per il resto vero e proprio faro di centrocampo e ottimo sia in fase di interdizione che in fase di supporto alla manovra di attacco.

Andrea Vallocchia: voto 6

Il suo dinamismo è preziosissimo per il gioco della Juve Stabia. Recupera una quantità infinita di palloni a centrocampo. Peccato sia poco preciso nei passaggi e nel fraseggio altrimenti avrebbe preso un bel 7 in pagella ma il suo lo fa e anche bene.

Marco Caldore: voto 6

E’ all’esordio in gialloblè ed è un esordio sicuramente positivo finchè la condizione fisica lo sorregge. Nel secondo tempo va progressivamente in debito d’ossigeno fino alla sostituzione. Tutto sommato però prova sufficiente da quarto a sinistra a colmare il buco lasciato da Rizzo, oggi assente. Va anche al tiro dopo pochi miunuti dall’inizio.

Erasmo Mulè dal 23° s.t. : voto 6+

Prova più che sufficiente soprattutto nella parte finale della gara in cui la Juve Stabia rischia qualcosa dopo il pareggio di Ferreira. Si mette a destra al posto di Esposito e contiene bene le sfuriate degli attaccanti del Teramo in quella zona.

Tommaso Fantacci: voto 5

In un chiaro periodo di involuzione. Non si capisce se è il nuovo modulo che non gli si addice, poiché giocava molto meglio nel 4-3-3, oppure se è proprio un periodo in cui magari la condizione fisica non lo sorregge al cento per cento. Gioca spesso a nascondino, non incide sulla gara e fa rimpiangere molto l’assenza di Francesco Orlando.

Mariano Guarracino dal 38° s.t.: senza voto

Entra nel finale al posto di Fantacci ma tocca pochi palloni. Ingiudicabile.

Francesco Ripa: voto 6

Prima volta da titolare. Il suo lo fa dando un buon contributo alla manovra di attacco. Colpisce di testa e fa gridare al gol su una punizione di Scaccabarozzi nel primo tempo. Esce per crampi anche perchè non ha i 90 minuti nelle gambe.

Sergiu Suciu dal 41° s.t.: senza voto

Entra nel finale per fare legna a centrocampo. Anche lui ingiudicabile.

Gennaro Borrelli: voto 6,5

Si fa trovare pronto sotto porta in occasione della traversa di Berardocco e sigla il gol del momentaneo vantaggio delle Vespe. Per il resto solita ottima prova. Svaria su tutto il fronte dell’attacco e in due occasioni nel primo tempo e fermato dall0’arbitro per fuorigioco in due grandi occasioni per le Vespe.

Pasquale Padalino: voto 6,5

Nonostante le dieci assenze non stravolge la squadra e mantiene il consueto assetto tattico 3-4-3 che grossi risultati sta dando nelle ultime uscite della Juve Stabia. E nonostante le assenze non si fa mai travolgere dagli avversari sfiorando anche la vittoria. Buono l’esperimento di Caldore a sinistra a centrocampo al posto di Rizzo e, tutto sommato, anche la scelta di utilizzare la carta Ripa sin dal primo minuto al posto dell’infortunato Marotta. Al netto delle tante difficoltà di giornata dovute alle tantissime assenze, una gara preparata bene e tutto sommato un buon punto contro un avversario molto ostico quale è il Teramo.

 

a cura di Natale Giusti 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy