Juve Stabia - Taranto pagelle
Juve Stabia - Taranto pagelle

Juve Stabia – Taranto: Le pagelle delle Vespe

Juve Stabia – Taranto è stata una partita bellissima ed emozionante in cui ad avere la meglio sono state le Vespe che hanno conquistato l’intera posta in palio. Oggi analizziamo le prestazioni delle Vespe che hanno avuto il merito di portarsi in pochi minuti sul 2 a 0 e di ribattere colpo su colpo ad un Taranto mai domo che ci ha provato fino alla fine.

Juve Stabia – Taranto i voti ai calciatori in gialloblè:

Sarri 6,5: Prestazione più che sufficiente dell’estremo stabiese, sia in alcune uscite che su una parata su Pacilli che vale quasi come un gol.

Donati 6: Ordinata e proficua la gara dell’esterno condita da una buona spinta e dall’assist in occasione del primo gol di Stoppa.

Tonucci 6,5: Ovunque e con tanta sostanza e mestiere, tiene a bada gli avanti avversari che quasi li intimorisce ad ogni suo intervento.

Caldore 6: da ex sfodera una prestazione da sufficienza piena, contrastando qualsiasi avversario che giri dalle sue parti e dando sempre sicurezza al reparto.

Rizzo 6: Serata di spinta e copertura come da copione, tiene a bada Pacilli dalle sue parti in maniera ordinata e intelligente.

Davì 6: Lo  frena un po’ l’ammonizione dopo appena 19 minuti, ma poi con tanto agonismo e mestiere collabora come sa a tenere sempre vivo il centrocampo.

Scaccabarozzi 6: L’argento vivo addosso, quando c’è da correre e conquistar palloni non si tira certo indietro, elemento imprescindibile per questa squadra.

Bentivegna 6,5: Omaggia tutti con un colpo dai 20 metri tanto bello quanto importante per spezzare l’equilibrio della gara, nel corso della quale si fa notare anche per altre belle iniziative a supporto dei compagni.

Stoppa 7: Vero mattatore e geniale incubo per il Taranto, una doppietta la sua e una prestazione che lo consacra a vera spina nel fianco per gli avversari che si sono dovuti arrendere all’inventiva e alla grande serata di grazia del ragazzo.

Panico 6: Ancora tanta grinta e voglia di spaccare il mondo, la sua gara dura poco più di un tempo, ma necessaria a considerare la sua prestazione positiva per la causa.

Eusepi 6: Gioco sporco e efficace quello dell’esperta punta gialloblù che offre il solito dinamismo e appoggio per conquistare palloni importanti e spazio per i compagni.

Berardocco (dal 16’ s.t.) 6: una mezz’ora per lui nella quale prende le chiavi del centrocampo e detta i tempi giusti per i compagni portandoli alla meta.

Lipari ( dal 31’ s.t. ) 5,5: Non ha un impatto felice sulla gara, è sembrato un pesce fuor d’acqua e probabilmente entrato in un momento delicato della contesa.

Della Pietra ( dal 43’ s.t. )  s.v.

Altobelli ( dal 43’ s.t. ) s.v.

Mister Antonio Niccolai 6: Aveva dichiarato alla vigilia di Juve Stabia – Taranto che sarebbero state seguite le indicazioni di Mister Sottili ed è stato così, proseguendo sulla scia di quella crescita non solo tecnica ma anche tattica e mentale che non fa altro che avvalorare ancora di più la voglia di fare bene. Ha guidato bene dalla panchina i giocatori e si è mostrato un degno sostituto in una gara che di scontato non c’era nulla, preparando bene l’approccio alla partita e raccogliendone   meritatamente i frutti, insomma di sicuro un’altra figura professionale sulla quale la società può fare sicuro affidamento.

A cura di Giovanni Donnarumma