26.5 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

venerdì, Maggio 27, 2022

Pagelle finale di Coppa Italia, Juventus-Inter 2-4 d.t.s.

Da leggere

PAGELLE FINALE DI COPPA ITALIA – L’Inter vince la finale di Coppa Italia contro la Juventus ai tempi supplementari. Perisic è il migliore in campo: la sua doppietta decide la finale di Coppa Italia.

Pagelle Juventus-Inter 2-4 d.t.s.

Pagelle Juventus-Inter 2-4. La Coppa Italia 2021/2022 va all’Inter di Simone Inzaghi, che si aggiudica il secondo trofeo stagionale. Diamo i voti alle due squadre. Ecco le pagelle Juventus-Inter 2-4.

Juventus

Le pagelle finale di Coppa Italia, Juventus-Inter 2-4. Le pagelle della Juventus.

Perin 6: i gol dell’Inter sono tutti imprendibili. Per il resto, gestione corretta dei palloni.

Danilo 5,5: Si perde Barella in occasione dell’1-0 nerazzurro. Esce per infortunio. (dal 41’ Morata: anima la rimonta bianconera con grande verve. È l’uomo in più nell’attacco bianconero).

De Ligt 5: causa due rigori abbastanza ingenui. Se il primo è molto dubbio, il secondo è netto e l’intervento assolutamente evitabile.

Chiellini 8: finché è in campo l’Inter non passa quasi mai. Una roccia difensivamente, che argina uno spento Dzeko. (dal 84’ Arthur 5,5: impreciso e ingabbiato dal centrocampo nerazzurro, non entra bene in gara).

Alex Sandro 6,5: è suo il gol che regala il pareggio alla Juventus. Tiene bene su Darmian, meno Dumfries sulla destra. (dal 90’ Pellegrini 6: qualche buona giocata).

Cuadrado 5,5: come quarto di centrocampo è tra i migliori in campo per la Juventus, ma quando viene spostato in difesa, Perisic domina dal suo lato. Partita dai due volti per il colombiano.

Rabiot 6,5: preciso e aggressivo, ma in modo pulito. Recupera tanti palloni sulla sua trequarti. Partita importante per il centrocampista francese.

Zakaria 6: regge bene la sfida a centrocampo con le incursioni di Barella. (dal 66’ Locatelli 6: entra bene in gara, ma non è decisivo in alcun modo.)

Bernardeschi 6,5: gioca con qualità e maturità. Buona gara per l’esterno italiano, che mette zizzania nella difesa dell’Inter più di una volta.  (dal 66’ Bonucci 5,5: co-responsabile insieme a De Ligt per il rigore su Lautaro. Non esce su Perisic in occasione del 4-2)

Dybala 6,5: il ragazzo ha qualità. È sua la prima occasione bianconera del match. Inventa per Vlahovic in occasione del momentaneo 2-1 bianconero. (dal 97’ Kean 4,5: impalpabile, non entra mai in partita).

Vlahovic 6: nel primo tempo è ingabbiato da un ottimo De Vrij. Ha il merito di portare momentaneamente in vantaggio la Juventus nel secondo tempo. Poi scompare dal campo.

All. Allegri 5,5: la stagione del ritorno è deludente. La sua squadra è viva, gioca bene, ma cade nel finale, stanca e con qualche ingresso discutibile (vedi Kean). Erano 11 anni che la Juventus chiude senza un trofeo. Ripartirà.

Inter

Le pagelle finale di Coppa Italia, Juventus-Inter 2-4. Le pagelle dell’Inter.

Handanovic 6,5: un miracolo incredibile su Vlahovic nel primo tempo. Non può nulla sui due gol della Juventus. In quello di Alex Sandro è decisivo il tocco di Morata.

D’Ambrosio 6: in difficoltà soprattutto contro Morata. La spinta è buona e in difesa non commette errori particolari. (dal 63’ Dimarco 6,5: entra in campo e spacca la partita. Ottimo il suo assist per Perisic che vale la vittoria finale.) (dal 116’ Bastoni SV)

De Vrij 7: dominio totale su Vlahovic. Gli concede solo un’occasione, che però il serbo sfrutta. Per il resto è un gladiatore.

Skriniar 6,5: cambia da centrodestra a centrosinistra senza problemi. Un leader, ormai, nella difesa nerazzurra.

Darmian 5,5: non dà quella spinta importante che all’Inter servirebbe da quel lato. (dal 63’ Dumfries 6,5: meglio del collega. A centrocampo spinge forsennatamente sulla destra, non lasciando respiro agli avversari.)

Barella 7: un gol monumentale dopo soli sei minuti. Poi la solita partita di sostanza in mezzo al campo. Terzo trofeo con la maglia dell’Inter. Imprescindibile.

Brozovic 7,5: domina lì a centrocampo, nonostante la marcatura asfissiante di Dybala. Fa sempre la scelta giusta e sbaglia pochissimo. Anche lui, come Barella, è imprescindibile per questa squadra.

Calhanoglu 7: rigore perfetto per il turco, che è ancora decisivo dal dischetto contro la Juventus. Stagione più che sufficiente per l’ex Milan. (dal 90’ Vidal 6: dà la giusta aggressività per la spinta dei supplementari)

Perisic 8,5: sulla fascia sinistra è imprendibile. Punta e salta l’uomo, creando superiorità in attacco. Nei supplementari si traveste da supereroe e, con una doppietta, regala la Coppa all’Inter.

Lautaro 6: buona partita nel complesso per l’attaccante argentino. Gioca bene con i compagni di squadra e si procura un rigore gigantesco a dieci minuti dalla fine. (dal 90’ Sanchez 6: dà il suo apporto alla squadra nel finale).

Dzeko 5,5: un po’ meno rispetto agli altri. Soffre tantissimo la marcatura di Chiellini in una sfida eccezionale tra giocatori di grande esperienza. Manca un po’ il suo apporto lì davanti. (dal 63’ Correa 6,5: entra bene in campo. Chiede palla, gioca con i compagni, punta l’uomo e si procura diversi falli.)

All. Inzaghi 7,5: due trofei alla prima stagione in nerazzurro. La sua Inter la vince con carattere: va in vantaggio, poi c’è la rimonta bianconera. Infine, la contro-rimonta che vale il trionfo in finale di Coppa Italia. Ora le ultime due di campionato, dove è il Milan in vantaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy