Euro 2020 quarti: Tutte le qualificate e le eliminate dagli ottavi

Euro 2020 quarti

Oggi vi proponiamo il quadro completo delle partite degli ottavi di Euro 2020 che hanno determinato non poche sorprese su chi poi si è qualificata ai quarti.

Questo è il quadro completo

Il Belgio batte 1-0 il Portogallo negli ottavi di finale degli Europei 2021 e si qualifica ai quarti dove incontrerà l’Italia di Roberto Mancini a Monaco di Baviera venerdì 2 luglio alle 21.

Da segnalare la giornata no dei calciatori più attesi, stiamo parlando di Lukaku per il Belgio e Cristiano Ronaldo per il Portogallo che non riescono a liberarsi delle marcature delle difese avversarie.

Decisivo per la vittori finale Thorgan Hazard, fratello difensore del più famoso Eden Hazard che nel primo tempo trova una traiettoria imparabile per Rui Patricio.

Nel secondo tempo la gara si fa più nervosa e “maschia”. Martinez (tecnico del Belgio) è costretto subito a sostituire Kevin De Bruyne che al primo scatto si ferma per un problema alla caviglia figlio dell’intervento duro di Palhinha nella prima frazione. Sarà in dubbio per la sfida con l’Italia.

Per tutta la seconda frazione il Belgio riesce a difendere il risultato e a portarsi a casa la vittoria grazie anche ad un strepitoso Courtois e alla fortuna che nega con il palo la gioia del gol a Guerriero.

Belgio 1 – Portogallo 0: 42’ Thorgan Hazard

L’Italia ai supplementari ha superato l’Austria ai tempi supplementari per due reti ad uno con il gol di Chiesa e Pessina.

La Svizzera elimina la Francia ribaltando ogni pronostico e vincendo un ottavo di finale il cui esito sembrava scontato.

La gara è stata disputata all’Arena Nazionale di Bucarest. I tempi regolamentari sono finiti 3-3.

Al 15esimo vantaggio della Svizzera con Haris Seferović che tramortisce la Francia tant’è che il primo tempo si chiude con il vantaggio degli elvetici.

Al 54esimo la Svizzera poteva portarsi sul 2 a 0 su rigore ma il terzino del Torino Ricardo Rodriguez lo sbaglia. Scampato il pericolo la Francia reagisce e nel giro di pochi minuti realizza due gol con Karim Benzema.

Al 75esimo Paul Pogba poi segna un bellissimo gol da fuori area, portando la partita sul 3-1 e apparentemente chiudendola. La Svizzera però dimostra tenacia e organizzazione inaspettate e riesce in qualche modo a rimontare, segnando un gol all’81esimo (di nuovo Seferović di testa) e poi pareggiando al termine di una grande azione al novantesimo, con Mario Gavranovic.

I tempi supplementari scorrevano senza alcun sussulto e la gara doveva essere decisa dai rigori: nella batteria dei rigori, proprio come in un film horror per i Blues, Kylian Mbappé, attaccante simbolo della nuova generazione di talenti francesi campione del Mondo nel 2018, sbaglia quello decisivo con una traiettoria non irresistibile su cui il portiere svizzero Yann Sommer riesce ad intervenire mandando in delirio i propri tifosi.

Sequenza calci di rigore. 

Gavranovic (S) GOL; Pogba (F) GOL

Schar (S) GOL; Giroud (F) GOL

Akanji (S) GOL; Thuram (F) GOL

Vargas (S) GOL; Kimpembe (F) GOL

Mehmedi (S) GOL; Mbappé (F) PARATO.

Francia 3 – Svizzera 3 15′ e 81′ Seferovic, 90′ Gavranovic (S); 57′ e 59′ Benzema, 75′ Pogba  (F)

Alle 18 al Parken Stadium di Copenaghen la Spagna si qualifica ai quarti sconfiggendo 5-3 la Croazia vice campione del mondo.

La Croazia priva dell’interista Ivan Perisic, trovato positivo al Covid-19 non riesce ad essere incisiva come ci si aspettava.

Primo tempo a favore delle furie rosse con la squadra di Luis Enrique che domina sul piano del gioco ma non del risultato. Al termine della prima frazione di gioco, le squadre sono ferme sull’1-1 grazie all’autorete di Unai Simon al 20′ che non controlla un semplice retropassaggio del compagno Pedri che finisce alle sue spalle per il vantaggio dei croato. La Spagna riesce a pareggiare con Sarabia su una ribattuta di Livakovic.

La ripresa vede subito la Spagna partire con maggiore convinzione e al 57′ arriva il 2-1 segnato da Azpilicueta di testa su cross di Ferran Torres che poi segna il 3-1 che sembrava aver chiuso i giochi. A 5′ dalla fine però è Orsic che riapre la partita accorciando le distanze. Nel maxi recupero la Spagna va in bambola e il nuovo entrato Pasalic sigla anche il 3-3 che manda tutti ai supplementari.

All’inizio dei supplementari la Croazia sfrutta l’onda lunga della rimonta, sfiorando il goal con Kramaric la cui conclusione da dentro l’area viene respinta alla grande da Unai Simon. Nel momento più difficile, la Spagna risorge grazie all’uomo più discusso dell’Europeo.

Al minuto 100, Morata riceve palla in area sulla sinistra e scarica un bolide alle spalle di Livakovic. Una rete liberatoria per la Spagna, che infatti segna ancora tre minuti dopo con Oyarzabal. Finisce 5 a 3 in favore delle Furie Rosse che nei quarti incontreranno la Svizzera.

Croazia 3 – Spagna 5: 20′ aut. Pedri (C), 39′ Sarabia (S), 57′ Azpilicueta (S), 77′ Ferran Torres (S), 85′ Orsic (C), 92′ Pasalic (C), 100′ Morata (S), 103′ Oyarzabal (S)

L’ Ucraina all’Hampden Park di Glasgow fa festa dopo aver superato per 2-1 ai supplementari la lanciatissima Svezia. Ai quarti incontrerà l’Inghilterra. Decisive le mosse dell’ex milanista Andrij Ševčenko, con Zinchenko (rilanciato a sinistra) autore del gol del momentaneo vantaggio nel primo tempo e poi dell’assist per Dovbyk, che al 120′ ha piegato una Svezia frenata da due pali colpiti da Forsberg (sua prima la rete del pari) nel secondo dei tempi regolamentari (uno anche per gli ucraini) e dall’espulsione di Danielson da parte di Orsato per una bruttissima entrata su Besedin, costretto a uscire all’inizio dell’extra-time.

Svezia 1 – Ucraina  2: 26′ Zinchenko (U), 43′ Forsberg (S), 121′ Dovbyk (U)

Nel big match di giornata l’Inghilterra elimina la Germania e vola ai quarti di finale di Euro2020.

La nazionale inglese di Southgate batte 2-0 a Wembley i tedeschi grazie ai gol di Sterling e Kane e supera gli ottavi. Dopo un primo tempo senza reti, l’Inghilterra è riuscita a sbloccare il risultato al 75′ con la rete di Sterling e poi ha raddoppiato all’86’ con il gol di Kane.

Sulla panchina dei tedeschi finisce l’era Low. 

Inghilterra 2 – Germania 0: 75′ Sterling, 85′ Kane

Questi ottavi di Euro 2020 come vi stiamo raccontando non sono stati privi di sorprese tra queste c’è anche la vittoria della Repubblica Ceca su un’altra favorita del torneo: l’Olanda.

Alla Puskas Arena infatti finisce con un secco 2-0 in favore dei cechi la sfida tra l’Olanda e la Repubblica Ceca. 

La Nazionale di De Boer regge per il primo tempo, poi nella ripresa c’è l’episodio che cambia la partita: De Ligt viene espulso per un fallo di mano. La Repubblica Ceca sfrutta la superiorità numerica e con le reti di Holes e Schick vola ai quarti di finale dove sfiderà la Danimarca.

Olanda 0 – Repubblica Ceca 2: 23′ st Holes, 35′ st Schick

La Danimarca sommerge di gol il Galles e passa ai quarti dove incontrerà la Repubblica Ceca.

I gol sono arrivati grazie alla doppietta di Dolberg, poi il tris a firma di Maehle e il poker segnato da Braithwaite.

Il Galles ha giocato sottotono ed è stato in balia degli avversari per quasi tutta la. Fino al gol del vantaggio della Danimarca si è lasciata preferire agli scandinavi ma poi si è spenta minuto dopo minuto. Forte del vantaggio la Danimarca è diventata autentica padrona del campo.

Galles 0 – Danimarca 4: 26′ Dolberg; st 47′ Dolberg, 88′ Maehle, 91′ Braithwaite