Sviluppo cittadino; novità sui musei stabiesi e non solo

Riapertura di Villa San Marco e Villa Gabola foto eventi da FB del Comune

Numerose iniziative sociali per lo sviluppo cittadino di Castellammare e la valorizzazione del suo impatto artistico-culturale

Proseguono le iniziative da parte del sindaco per la valorizzazione del patrimonio stabiese; orari serali nei musei e nuova apertura della Villa Gabola

La storia cittadina con un pizzico di atmosfera

Il patrimonio culturale stabiese verrà nuovamente avvolto da un’atmosfera speciale in vista del programma “Campania by night”.

Il museo di Villa San Marco ed il Museo Archeologico Libero D’Orsi metteranno a disposizione del pubblico orari serali per tutti i weekend del mese di luglio.

Villa San Marco è un’antica villa situata nella zona di Varano e che fu coperta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.c.

Il museo archeologico Libero D’Orsi è un sito archeologico situato nella Reggia di Quisisana il cui nome deriva dal direttore degli scavi che hanno portato alla luce, tra le tante, anche Villa Arianna.

I visitatori potranno visitare i musei dalle 20 alle 23 in gruppi di un numero limitato di persone e potranno immergersi nella storia archeologica cittadina in un clima ancor più suggestivo e magico

Il progresso cittadino attraverso piccoli simboli

Castellammare è una città che si fonda su tanti “piccoli simboli” e uno di questi è la Villa Gabola.

La Villa Gabola è un piccolo parco situato in via Giuseppe Cosenza che ospita una distesa di vegetazione e diverse attrazioni per i più piccoli.

Il sito è stato rimesso a nuovo dopo diversi anni di chiusura e abbandono e, come annunciato dal Sindaco Cimmino, sono stati emessi gli orari di apertura della stessa.

Villa Gabola sarà aperta al pubblico dal lunedì al sabato dalle 8 e 30 alle 13 e martedì e giovedì dalle 16 alle 20 30

Sviluppo cittadino; novità sui musei stabiesi e non solo/Antonio Cascone/redazionecampania