Cagliari-Ascoli, secondo tempo con mano di poker

LEGGI ANCHE

Visite : 0

Tabellino 

Cagliari – Ascoli 4 – 1

MARCATORI: 19′ pt F. Forte (A), 11′ st G. Lapadula (C), 16′ st M. Mancosu (C), 39′ st G. Lapadula (C), 43′ st G. Zappa (C)

CAGLIARI (4-2-4): Radunovic; Zappa, Goldaniga (42’ st Altare), Dossena, Barreca (1’ st Azzi); Nandez, Makoumbou (40’ st Deiola); Luvumbo (36’ pt Lella), Lapadula, Mancosu, Millico (1’ st Prelec). A disp.: Aresti, Lolic, Capradossi, Di Pardo, Obert, Falco. All. Ranieri.

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Donati, Botteghin, Simic, Giovane, Collocolo, Buchel (24’ st Eramo), Caligara (38’ st Sidibe), Falzerano (14’ st Marsura), Forte (24’ st Dionisi), Gondo (14’ st Mendes). A disp. Bolletta, Guarna, Quaranta, Lungoy, Adjapong, Giordano, Tavcar. All.: Breda

ARBITRO: Miele di Nola

8′ prima vera palla gol: Cagliari reattivo con Barreca che mette Luvumbo in condizione di far passare un pallone pericoloso dalle parti di Leali che invece viene smorzato

19′ Ma la rete è dell’Ascoli: Forte è bravo e fortunato a metter dentro su cross a buca d’angolo. Se ne era andato Donati per via centrale ad interdire l’azione avversaria: perfetto corridoio per Collocolo che non sbaglia il cross. Il resto lo fa Forte attaccando Dossena ed avendo la meglio sul primo palo

21′ inserimento di testa di capitan Botteghin su corner di Caligara con l’argentino che va di qualche centimetro fuori

Partita viva ed il Cagliari risponde al 27′ con Dossena con i colpi di serata: di testa

Dopo la prima mezz’ora di occasioni sotto porta cominciano a diminuire le opportunità

Secondo tempo inizia con più palleggio e meno verticalizzazioni

Al 52′ rigore Cagliari: Botteghin ammonito in secondo momento nell’occasione mette giù Mancosu. Intervento Var che toglie l’ammonizione che inizialmente il direttore di gara aveva assegnato a Mancosu stesso per simulazione. Situazione capovolta e rigore

Al 55′ Lapadula batte e si fa respingere ma in seconda battuta perviene al pareggio per i Sardi

Al 60′ che gol Cagliari: Mancosu scambia con Lapadula e stocca il piazzato che non da scampo a Leali

All’83’ Lapadula conclude il ribaltone: chiama palla lunga, la spizza e va poi in area piccola a trafiggere il portiere

All’88′ brutto disimpegno difensivo Ascoli e poker rossoblu con Zappa

partita chiusa

 

Carmine D’Argenio, Autore a Vivicentro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Juve Stabia Thiam: sarò per sempre associato a questo club

Juve Stabia, Demba Thiam saluta tifosi, società, compagni di squadra, staff, con quelle che possono essere considerate parole di addio
Pubblicita

Ti potrebbe interessare