Savoia, D.S. Palumbo: “Ischia ambiente ostile”

ECCELLENZA- Il direttore sportivo è intervenuto attraverso i canali ufficiali della società

Savoia, D.S. Palumbo: “Ischia ambiente ostile”
Foto pagina ufficiale Savoia 1908
Ultimo aggiornamento:

Il Savoia nel recupero della nona giornata giocato al “Mazzella” contro l’Ischia ha conquistato un punto per smuovere un po’ la classifica. Un derby molto sentito tra due piazze che si sono spesso incontrate in categorie superiori, ma soprattutto con due tifoserie abbastanza calde. Dopo il match terminato a reti bianche sull’isola, si registrano ancora delle piccole scorie. Il d.s. oplontino Carmine Palumbo attraverso i canali ufficiali del Savoia, ha ringraziato la società dell’Ischia per l’accoglienza, ma ha bacchettato la tifoseria gialloblu per i cori indegni e gli striscioni presenti sulle strade dell’isola.

“Colgo l’occasione anche per ringraziare la Società Ischia Calcio per l’accoglienza e la gentilezza con cui ci hanno ricevuto dall’inizio alla fine della gara. Sono state persone amichevoli e sportive. Invece l’ambiente ci è stato ostile, i tifosi ci hanno intonato cori vergognosi ed esposto per strada degli striscioni altrettanto vergognosi. Inoltre, alla fine della partita i nostri addetti all’area comunicazione sono stati apostrofati in malo modo, quando gli stessi stavano scendendo dalla Tribuna per raggiungere la sala stampa”.

Palumbo ha elogiato la prestazione del suo Savoia. “Tornando all’esito sportivo della gara, il bicchiere è mezzo vuoto perché, laddove avessimo vinto, nessuno ci avrebbe detto che avremmo rubato. Gli stessi avversari ci hanno fatto i complimenti. Però questo è il calcio. Purtroppo c’è anche quell’episodio gol-no gol. Spezzo una lancia a favore della terna arbitrale perché si trattava di un episodio molto difficile. Non erano sicuri che fosse entrata la sfera ed hanno deciso per il no gol. Per noi è stato più facile analizzarla, grazie ai fotogrammi, vedendo che fosse entrata, anche se di poco. È comprensibile che l’arbitro abbia fatto fatica a vederla. Dico tutto ciò senza vena polemica nè pensando che abbia deciso in mala fede”.