24.6 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 26, 2022

L’Ischia abbatte il muro del Real Forio e fa suo il derby

Da leggere

Eccellenza- Ischia-Real Forio 3-0: i gialloblu si aggiudicano il derby contro i biancoverdi e rimangono in scia del secondo posto. Colpo a sorpresa del Napoli United a Pozzuoli.

Simone Vicidomini- L’Ischia fa suo il derby isolano. Allo stadio “Mazzella” i gialloblu superano per tre a zero i foriani, stesso risultato dell’andata. Di certo non una vittoria facile per l’Ischia che questa volta ha faticato tanto prima di trovare il guizzo vincente per sbloccare il match contro un Forio abbastanza difensivo.

Dopo un primo tempo soporifero e brutto, nella ripresa ci ha pensato una zampata al volo di Florio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. A chiudere definitivamente la pratica ci ha pensato un gol dell’ex Massimo De Luise (quarto gol stagionale per lui) e con Cibelli che messo la ciliegina sulla torta portando il risultato sul 3-0.

Una vittoria che consente all’Ischia di restare in scia per la lotta al secondo posto ma a rovinare la festa è stata la vittoria un po a sorpresa del Napoli United in casa della Puteolana che perde la sua prima partita in questo campionato, proprio nel giorno in cui poteva festeggiare anche solo con un punto la vittoria del girone per poi concentrarsi sullo spareggio del triangolare per accedere in serie D.

Questo vuol dire che tra due settimane quando al “Mazzella” arriverà la squadra guidata da Diego Maradona Jr, l’Ischia dovrà giocarsi una vera è propria finale per la conquista del secondo posto e sperare in qualche passo falso del Savoia, che al momento deve recuperare la partita contro il Neapolis, quindi per ora parliamo di una classifica soltanto temporanea. Purtroppo ci troviamo davanti a un campionato falsato visto che lo stesso Comitato aveva parlato di far giocare le restanti quattro giornate tutte in contemporanea.

Il Real Forio sceso in campo contro i gialloblu puntava almeno a portare a casa un pareggio, visto che Leo ha lasciato in panchina giocatori come Cirelli, Roghi e Jelicanin ai quali ha preferito Cantelli e Castaldi sulle fascie con Moccia al centro dell’attacco e il ritorno in cabina di regia di Di Spigna cercando di limitare le sorti offensive dei padroni di casa.

Il Real Forio dunque ora si ritrova in una posizione di classifica abbastanza preoccupante visto che al momento è stata scavalcato dal S.Antonio Abate vittorioso contro il Napoli Nord. C’è da dire che Di Spigna e Co devono recuperare la partita in casa contro la Frattese, e quindi dovranno vincere le tre restanti partite in casa cercando poi di strappare un punto sul campo del Mondragone per giocarsi almeno un play-out in casa.

Come detto poc’anzi un’Ischia molto più determinata nella ripresa, frutto anche del calo di qualche giocatore di troppo tra le fila biancoverde. I gialloblu proprio in quella circostanza hanno alzato il baricentro trovando anche soluzioni che forse nessuno si auspicava come Cibelli playmaker. Lo stesso D’Antonio è stata un’arma vincente che ha propiziato il gol del raddoppio (stop e controllo dell’esterno gialloblu davvero in alta classe) di De Luise. Nel finale poi Cibelli ha sfruttato un indecisione di D’Errico anticipando Saurino.

TIFOSI STUPENDI- Davvero una bellissima giornata di sport al “Mazzella” con circa trecento tifosi giunti da Forio per incitare la propria squadra. In casa Ischia forse ci si aspettava qualcosina in più visto che i campionati maggiori erano fermi per via della Nazionale. Peccato che in campo lo spettacolo non sia stato lo stesso visto sugli spalti, dovuto anche ad un terreno di gioco davvero pessimo. Ci auguriamo che in primis la società faccia qualcosa per cercare di rendere il pallone giocabile così come anche la stessa amministrazione comunale di Ischia, perchè nelle prossime partite chissà quanti trifogli e quadrifogli si potranno trovare.

SCHIERAMENTI- Iervolino deve rinunciare allo squalificato Sogliuzzo, sostituito da Arcamone. Unica sorpresa, l’esclusione di Filosa e lo schieramento dall’inizio di Trani che agisce sulla sinistra, con Castagna sull’altro lato e De Luise al centro. In mediana, accanto ad Arcamone, agiscono Montanino e Trofa. Consueta linea difensiva Florio-Chiariello-Di Costanzo-Buono con Mazzella in porta.

Leo rinuncia contemporaneamente a Roghi e Cirelli ma anche a Jelicanin, schierando un attacco “light” con Moccia, Castaldi e Cantelli. A centrocampo c’è il ritorno dall’inizio di Di Spigna, attorniato da Granato e Capone In difesa Iacono viene preferito a Mangiapia e fa coppia con Saurino; Sirabella e Accurso i terzini. D’Errico tra i pali.

LA PARTITA- Al 2’Trani dai venticinque metri vince un rimpallo, De Luise da posizione defilata controlla col tacco e di sinistro chiama D’Errico alla prima parata della partita. Al 7′ Calcio piazzato di Buono dalla lunga distanza: nessun problema per D’Errico. Al 15′ Di Spigna dalla destra scodella al centro, Cantelli è in vantaggio su Florio ma la sua deviazione non è efficace e il pallone termina sul fondo. Al 17′ lancio di Arcamone per Castagna che supera Accurso, entra in area ma va giù: per l’arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore.

Al 20′ Sugli sviluppi di un calcio piazzato da posizione laterale e deviazione della difesa foriana, Trofa controlla e prova il destro ma il pallone termina alto. Iervolino inverte le posizioni di Trani e Castagna con quest’ultimo che si sposta a sinistra. Al 31’ Castagna dalla distanza sfodera un gran destro, la palla rimbalza proprio davanti a D’Errico che compie un grande intervento respingendo in angolo.

Al 35’ Angolo dalla destra di Trani, pallone che spiove all’altezza del secondo palo dove c’è il colpo di testa di De Luise: D’Errico manda in angolo con l’aiuto della traversa. Sul seguente corner, De Luise impatta di testa da posizione centrale: pallone che termina due metri fuori alla destra di D’Errico. Al 44′ cross di Florio dalla destra, pallone in area per De Luise il cui colpo di testa risulta largo di poco. Al 45’ Castaldi ha spazio per la battuta dal limite: pallone che sorvola la traversa.

La ripresa- Al 10’ Iervolino sostituisce Arcamone con Cibelli. Al 13’calcio piazzato dai venti metri di Cibelli: pallone sulla barriera. Leo cambia Cantelli inserendo sulla sinistra Cirelli. Al 23’ Ischia in gol. Calcio d’angolo dalla destra di Trani, la palla resta in area dopo un tentativo in acrobazia di Castagna: Florio è il più lesto di tutti e scarica in rete con un gran destro a mezza altezza. Al 27’ in seguito a un rimpallo, Di Costanzo dai sedici metri si ritrova la palla sul sinistro ma il tiro del difensore gialloblù risulta sballato.

Leo cambia Di Spigna con Roghi che si sistema in cabina di regia. Poco dopo doppio cambio nelle fila locali escono Montanino e Trani, al loro posto D’Antonio e Conte. Al 33’ Trofa dalla sinistra serve il neo entrato D’Antonio che ha spazio per il tiro che viene ribattuto da un difensore. Al 35’ raddoppio dell’Ischia. Cross dalla destra di Florio, D’Antonio sull’altro fronte dell’area controlla ottimamente, assist rasoterra per De Luise che sbuca in mezzo ai centrali e batte D’Errico.

Al 42’ Cirelli in area di testa corregge un cross dalla destra di Sirabella ma Mazzella para in tuffo. Un giro di lacentte più tardi, percussione dalla sinistra di Accurso e tiro violento che viene respinto in angolo da Mazzella. Al 46’ tris dell’Ischia. Ma è un regalo della difesa foriana. D’Errico in piena area serve Saurino che è al limite, i due non si intendono e favoriscono l’inserimento di Cibelli che prende la mira e mette in fondo al sacco.

ISCHIA 3
REAL FORIO 0

ISCHIA: Mazzella, Florio, Buono, Trofa, Chiariello, Di Costanzo, Castagna, Montanino (33’ st D’Antonio), De Luise M. (45’ st Pistola), Arcamone G.G. (10’ st Cibelli), Trani (33’ st Conte). (In panchina Di Chiara, Iacono, Di Sapia, Pesce, Filosa). All. Iervolino.

REAL FORIO: D’Errico, Iacono, Accurso, Saurino, Capone, Cantelli (14’ st Cirelli), Di Spigna (29’ st Roghi), Castaldi, Granato, Sirabella, Moccia (35’ st Jelicanin). (In panchina Quiriti, Mangiapia, Arezzo, De Luise V., Vaiano, Fiorentino). All. Leo.

ARBITRO: Rossomando di Salerno (ass. Gallo di Torre Annunziata e D’Amato di Salerno).

MARCATORI: nel s.t. 23’ Florio, 35’ De Luise M., 46’ Cibelli.

NOTE: angoli 5-1 per l’Ischia. Ammoniti Montanino, Capone, Granato, Cibelli. Allontanato dalla panchina Moccia per proteste. Durata: pt 48’, st 50’. Spettatori 1000 circa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy