24.4 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 21, 2022

Spalletti: “Abbiamo fatto una stagione grandiosa, un grandissimo risultato”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Dazn al termine del match vinto 6-1 contro il Sassuolo.

Le dichiarazioni di Spalletti sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Non prevale la delusione, deve prevalere quello che è il lavoro di tutta la squadra durante tutto l’anno, perché poi aver quasi la matematica certezza a 3 partite dalla
fine di entrare in Champions non è una cosa facile da raggiungere. Poi è
chiaro – aggiunge Spalletti – c’è il rammarico di alcune partite, ma queste partite sono state
sostituite da grandi vittorie in campi importanti, in dei momenti difficili e
vanno a riparare quelle partite dove siamo stati al di sotto dei nostri
risultati. Sono stato io a parlare di scudetto per alzare l’asticella e
stimolare i ragazzi. 

Mertens dice che Inter e Milan non sono più forti di noi? Questo è un discorso che per certi versi lo abbiamo fatto vedere in determinati momenti, in altri momenti no; il
campo – prosegue Spalletti – ha detto che probabilmente erano più forti di noi, perché
altrimenti è bene che si dica chi è stato insufficiente, altrimenti si deve
dare la colpa a qualcuno poi.

Napoli Spalletti

Secondo me la squadra ha giocato un grandissimo campionato, perché poi si viene da due anni dove non ci siamo e si viene da dei momenti alti e dei momenti bassi come
quest’anno, però poi si sono avute delle difficoltà – continua Spalletti – anche gli anni
precedenti, però poi essere in Champions a 3 domeniche dalla fine,
manca ancora la matematica però poi lo festeggeremo questo risultato.

Insigne? Lui si gestisce da solo, è un campione; è una persona e si gestisce
da sola. Ha fatto bene oggi, come quando dava la sveglia alla squadra quando
abbassava un po’ sul 4-0; di rimanere nella partita, dire quello che c’è da
fare, come anche gli altri. Questa squadra – aggiunge Spalletti – ha avuto un grandissimo
risultato, ma c’è ancora tempo per parlare. 

Quest’anno ha determinato delle conoscenze che
probabilmente la società già sapeva, però poi non abbiamo più materiale
a disposizione e soprattutto abbiamo creato una vetrina a tanti calciatori,
a inizio stagione il presidente parlava di abbassare il monte stipendi,
invece ora molti calciatori meritano vetrine e meritano – conclude Spalletti – di essere nel mirino di club importanti come il Napoli”. 

A cura di Luigi Matrone

1 commento

  1. Si quando si vince si e’ sempre più bravi degli avversari,ma quando poi si perde nei minuti finali come spesso e’accaduto,non ci sono né se e ne ma ,allora non si e’piu bravi come lui dice,per questo campionato siamo ancora più delusi ,perché si poteva e si doveva fare meglio. Voto a tutti 6

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy