Europee, l’urna dei leader: Tajani forte al Sud, a Renzi il derby con Calenda

LEGGI ANCHE

(Adnkronos) –
Irraggiungibile Meloni, bene Schlein e le altre donne capolista dem, Tajani ‘acchiappavoti’ al Sud, Vannacci competitivo ovunque, Renzi vince il derby con Calenda.I leader hanno ottenuto alterne fortune nelle urne delle europee.

La presidente del Consiglio ha giocato un’altra partita, risultando ovunque la più votata in termini assoluti con numeri record: 623.442 voti per citare solo la circoscrizione Nord Occidentale.  Sempre nello stesso collegio Antonio Tajani ha avuto 106.996 preferenze, staccando Matteo Renzi (65.006) e ancora più Carlo Calenda (23.456).Tra i non leader, difficile non notare le 186.618 preferenze del generale Vannacci, mentre nel Pd si segnalano la capolista Cecilia Strada (283.123) e Giorgio Gori, che porta a casa 210.782 preferenze. Nella circoscrizione Nord Orientale (Meloni a parte, 493.801 voti), Tajani ha raccolto 61.542 preferenze e Calenda 22.548.

Ma qui, oltre al solito Vannacci (142.475 voti), l’exploit lo ha fatto segnare Stefano Bonaccini: 389.284 preferenze per il presidente del Pd e governatore uscente dell’Emilia Romagna.Al Centro sempre tutti dietro Meloni (460.293 voti), con Elly Schlein che comunque porta a casa 122.123 preferenze.

Per Tajani 81.693 voti, per Renzi 52.238 e per Calenda 14.068.  Anche al Centro il generale Vannacci ha fatto il suo (96.034 voti), mentre nel Pd ha funzionato il gioco di squadra: Dario Nardella ha avuto 99.344 voti, Matteo Ricci 84.893, Nicola Zingaretti 82.474.Sempre tra i dem, 27.904 per Marco Tarquinio che aspetta il conteggio definitivo per capire se sarà a Strasburgo.  Al Sud (Meloni a quota 549.501 voti) tra i leader Tajani ha avuto 145.343 (è il collegio in cui è stato più votato) e Renzi 60.595.

A parte Vannacci (72.576 voti), nel Meridione si segnala la performance di Antonio Decaro, un vero e proprio boom: 495.898 voti.Come quella di Lucia Annunziata, 241.011 preferenze.

Nelle Isole Meloni a quota 242.323 voti, con Schlein (84.769), Renzi (15.753) e Calenda (7.973) a seguire tra i leader.Anche qui buon risultato della Salis, che porta a casa 50mila preferenze.  —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marco Varnier alla Juve Stabia: una grande opportunità per entrambe le parti?

Una scommessa su cui Lovisa sta lavorando che potrebbe portare alla corte delle Vespe un calciatore talentuoso frenato però da tanti infortuni
Pubblicita

Ti potrebbe interessare