Vaticano Cina: cercasi intesa per libertà religiosa dei cattolici

Vaticano e Cina lavorano per un’intesa che permetta libertà religiosa relativa ai cattolici cinesi, che non piace agli USA di Trump

Vaticano Cina: cercasi intesa per libertà religiosa dei cattolici

Vaticano e Cina hanno in essere una intesa che permette una relativa libertà religiosa ai cattolici cinesi. L’accordo è in scadenza a fine settembre ed alla Segreteria di stato si lavora per rinnovarlo, ancora in via sperimentale, per altri due anni.

Le diplomazie dei due Paesi sono al lavoro. Anche se, formalmente, le relazioni diplomatiche tra i due stati sono state interrotte sin dai primi anni ’50.

La Santa Sede propugna i una qualche forma di libertà di culto per i cattolici e chiede di avocare a sé la nomina dei vescovi. Da sempre motivo di scontro con il potere politico laico nella secolare storia della Chiesa.

La Cina comunista, dal canto suo, non si oppone in linea di principio, ma reclama per sè la facoltà di controllo sul nome dei vescovi designati.

Sia nell’apparato cinese sia nell’ala più conservatrice della Chiesa, non mancano resistenze e contestazioni, più o meno larvate.

La trattativa è serrata, nella speranza di trovare un punto di equilibrio che consenta alla chiesa cinese una qualche normalità, che possa cominciare a dare i suoi frutti.

E nell’ambito di questa tessitura diplomatica ecco che entra a gamba tesa, come suo stile, il presidente Usa  Donald Trump.

Tramite il suo segretario di stato, Miki Pompeo, critica esplicitamente la trattativa in corso tra Vaticano e Cina.

« Due anni fa, la Santa Sede ha raggiunto un accordo con il partito comunista cinese, sperando di aiutare i cattolici in Cina. Invece gli abusi del partito nei confronti dei credenti sono soltanto peggiorati. Dovesse rinnovare l’accordo, il Vaticano mette a rischio la propria autorità morale», ha affermato Pompeo in un articolo pubblicato on line.

A molti osservatori occidentali ed all’opinione pubblica occidentale questa presa di posizione Usa ha creato parecchio malumore. Perchè non è difficile vederci uno sfacciato tentativo di ingerenza nella libera auto derminazione di uno stato sovrano indipendente quale è il Vaticano.

Le ormai prossime elezioni presidenziali americano turbano i sonni del tycon e lo spingono a lanciare offensive diplomatiche in tutte le direzioni. Per accaparrarsi le simpatie del mondo cattolico conservatore in vista delle elezioni del 3 novembre. Il suo obiettivo è convincere a tutti i costi gli americani a rivotarlo.

Vaticano Cina: cercasi intesa per libertà religiosa dei cattolici // Carmelo TOSCANO/ Redazione Lombardia

Carmelo Toscanohttp://www.vivicentro.it
Siciliano delle pendici meridionali dell'Etna, da decenni lavora come medico nella Bassa bresciana

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Izzo: “Juve Stabia, il gol arriverà e poi sarà tutto più facile”

Mimmo Izzo, ex centrocampista della Juve Stabia, è intervenuto nel corso del programma “Juve Stabia Live Talk Show”

Scala: “La Juve Stabia cresce sempre nella seconda parte del torneo”

Tonino Scala, ex consigliere e tifoso della Juve Stabia, è intervenuto nel corso del programma “Juve Stabia Live Talk Show”