Sorrento tutto grinta: all’Italia é 2 a 0 contro l’Audace Cerignola

LEGGI ANCHE

Il Sorrento torna finalmente a provare la gioia della vittoria. Dopo la brutta partita di Bitonto, allo stadio Italia i rossoneri sorprendono tutti e al netto dei pronostici battono per 2 a 0 l’Audace Cerignola. I costieri giocano una grande partita, creando tanto ma trovando le due reti solo nel secondo tempo, prima con Mezavilla e poi in pieno recupero con Sandomenico, autore di un’ottima prestazione, al primo gol con la nuova maglia.

I tre punti sono più che meritati per un Sorrento che appare finalmente consapevole delle proprie capacità e si avvicina in classifica proprio ai gialloblu. Grandi meriti vanno riconosciuti al mister sorrentino Pino La Scala, bravo nell’infondere l’attitudine giusta alla sua squadra.

LA CRONACA di SORRENTO – AUDACE CERIGNOLA

1° TEMPO

Ritmi veloci nei primi minuti della contesa. Le squadre si affrontano a viso aperto, ma è del Sorrento il primo squillo con un tiro dalla distanza di Cassata radente al palo al 4′. Il Cerignola non si lascia intimidire, e con De Cristofaro e Malcore inizia a prendere le misure con un paio di tiri che non impensieriscono Scarano. Dopo undici minuti la panchina rossonera è costretta al primo cambio, con Masullo a sostituire in campo l’infortunato Terminiello.

Il pressing feroce dei gialloblu permette alla squadra di Pazienza di farsi vedere più volte in avanti, al 19′ è l’ex Esposito a rendersi pericoloso nell’area dei costieri. I padroni di casa provano diverse volte a ribaltare il gioco sfruttando gli inserimenti dei suoi terminali offensivi, ma la difesa dauna fa buona guardia.

Il Sorrento alza progressivamente il ritmo, contenendo al contempo gli avversari. Al 31′ Sandomenico ha una ghiotta occasione da punizione, il tiro dell’esterno napoletano a scavalcare la barriera trova la grandissima risposta di Chironi. Sul conseguente calcio d’angolo il pallone carambola in area spegnendosi sul fondo non lontano dal palo. Altro tentativo dei rossoneri è quello di Liccardi, che al 35′ viene servito da Camara al termine di una bella azione personale e calcia con potenza verso Chironi, che ancora una volta respinge il pallone.

Nel finale di primo tempo una palla gol clamorosa per il Sorrento capita sui piedi di Camara, pescato in area da un cross di Sandomenico, che manda alto a due passi dalla porta avversaria. In pieno recupero De Cristofaro prova a sbloccare il risultato per il Cerignola, il tiro centrale viene respinto da Scarano. Sul ribaltamento di fronte ha la stessa sorte Liccardi, che prova il tiro a giro, bloccato con sicurezza da Chironi. Finisce 0 a 0 la prima frazione della contesa, risultato che maschera le tante palle gol create dai costieri.

2° TEMPO

L’Audace Cerignola rientra in campo con grande aggressività. Dopo nemmeno un minuto Scarano compie un miracolo su un incontenibile Malcore, rapidissimo nel superare Gargiulo e Fusco portandosi a tu per tu con l’estremo difensore rossonero. Ma il dominio dei pugliesi dura poco.

Il Sorrento passa infatti in vantaggio al 52′ grazie ad Adriano Mezavilla, che si avventa sul pallone calciato da Masullo e beffa il neo entrato Guarnieri. Terza marcatura stagionale per il centrocampista italo-brasiliano, ancora una volta micidiale sui calci piazzati. Rinvigorito dal gol appena segnato, il team rossonero prova a replicare subito rendendosi pericoloso su due calci d’angolo consecutivi. Prima Malcore e poi Guarnieri evitano il raddoppio dei costieri.

Gli ospiti provano a rientrare in partita al 58′, quando sugli sviluppi di un calcio di punizione Malcore calcia verso la porta, trovando di nuovo la pronta risposta di Scarano. I gialloblu ritrovano la fiducia e tentano di assediare la porta rossonera, protetta ottimamente dalla difesa sorrentina.

In cinque minuti il Sorrento ha tre palle gol cristalline, sorprendentemente non sfruttate. Prima la splendida azione personale al 68′ di Sandomenico, che percorre metà campo palla al piede e di poco non trova la rete con un gran destro da fuori. Dopo due minuti Alessandro Gargiulo colpisce male la sfera proveniente dall’angolo, mandandola fuori. Poi al 73′ Sandomenico, lanciato in volata da Cassata, sciupa un’occasione eclatante a tu per tu con il portiere avversario.

Gli errori del Sorrento rischiano di tenere ancora in gioco gli avversari, decisi a riacciuffare il risultato. I rossoneri appaiono però sicuri e vogliosi di fare risultato. La grinta permette ai padroni di casa di disporsi bene in campo e di gestire il vantaggio, mentre dalla panchina entrano Langella e Marino a rinvigorire le fila costiere. Proprio quest’ultimo, in pieno recupero, è protagonista nell’azione che chiude il match, grazie al primo gol di Sandomenico con la maglia del Sorrento. La sfide termina sul 2 a 0, premiando decisamente la squadra migliore.

TABELLINO

SORRENTO – AUDACE CERIGNOLA 2-0 (52’ Mezavilla, 90’+2 Sandomenico)

SORRENTO (4-3-3): Scarano; Basile, Gargiulo Ale., Fusco, Terminiello (12’ Masullo); Maranzino (86’ Langella), Mezavilla, Camara; Cassata (81’ Mancino), Liccardi (90’ Marino), Sandomenico. A disp: Orazzo, Cesarano, Vitale, Giordano, Somma. Allen: Pino La Scala.

AUDACE CERIGNOLA (4-2-3-1): Chironi (46’ Guarnieri); Ciafardini, Manzo, Allegrini, Amoabeng (64’ Spinelli); De Cristofaro, Esposito (70’ Barrasso); Russo, Verde, Achik (78’ Nardella); Malcore. A disp: Silletti, Acampora, Amabile, Lioce, Salvemini. Allen: Michele Pazienza.

Arbitro: Alberto Poli di Verona.

Assistenti: Ares Beggiato di Schio e Alessandro Anedda di Cagliari

Ammoniti: Gargiulo Ale., Cassata, Basile (S) – Verde (AC)

Angoli: 5-5

Recupero: 5’pt e 4’st


Conchiglioni ripieni, i cugini dei Cannelloni: un primo completo

Se cercate l'idea giusta per un primo piatto della domenica che non sia la solita Lasagna o i soliti Cannelloni o anche i Paccheri, i Conchiglioni Ripieni fanno proprio al caso vostro.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare