Sorrento-Atletico Uri 4 a 1: i costieri passeggiano sul velluto

LEGGI ANCHE

Conservata l’imbattibilità casalinga, i rossoneri hanno vita facile contro i sardi. In gol D’Ottavi e Cacace, doppietta per La Monica.

Il Sorrento si lascia alle spalle la sconfitta esterna contro il Cassino e asfalta con un perentorio 4 a 1 l’Atletico Uri. Dopo il vantaggio flash siglato dagli ospiti con il calcio di rigore di Scanu, i costieri sono riusciti a prendere le misure, per poi subissare gli avversari e fare propria la sfida della quindicesima giornata del girone G. Sono stati D’Ottavi, Cacace e la doppietta del rientrante La Monica a firmare la vittoria dei ragazzi di Maiuri.

Incerto in trasferta, sicuro in casa, il team costiero ha sfruttato ancora una volta il fattore campo in proprio favore. Lo stadio Italia resta così inespugnato, e dimostra ancora una volta di essere un punto di forza per il Sorrento. Un fortino che sta tornando a ribollire di passione per i colori rossoneri, che resteranno in vetta alla classifica del girone per almeno un’altra settimana.

SORRENTO-ATLETICO URI: la cronaca

1° TEMPO

Al netto del risultato finale, la partita sembra pendere immediatamente a favore degli ospiti. L’Atletico Uri batte il calcio d’inizio, la palla viene lanciata verso l’area di rigore sorrentina dove un calciatore giallorosso cade a seguito di un lieve tocco di Cacace. L’arbitro non ha dubbi nell’assegnare tempestivamente un calcio di rigore molto generoso, trasformato dallo stesso Scanu.

I rossoneri sono così costretti ad inseguire sin dal primo minuto, rischiando anche di subire il raddoppio a causa di un retropassaggio velenoso di Carotenuto verso Del Sorbo, che allontana la sfera e sventa il pericolo. Per i padroni di casa è il solito Petito a creare un paio di interessanti palle gol, colpevole però di aver temporeggiato eccessivamente nella seconda occasione, quando viene murato nonostante avesse ampi spazi per calciare a rete.

L’attaccante costiero si fa però perdonare confezionando l’assist per il gol del pareggio. Al 18’ Petito si avventa sul rinvio sbagliato da Gagliardi e serve D’Ottavi, l’esterno controlla magistralmente la sfera tra due avversari e col destro batte il portiere dei sardi in diagonale.

La partita si fa così più interessante. Gaetani tenta la conclusione da fuori area, debole e centrale, bloccata facilmente da Gagliardi. A questi risponde Samb, che sguscia tra Fusco e Selvaggio e lascia partire un bolide mancino che colpisce l’esterno della rete.

Il Sorrento riesce tuttavia ad avere la meglio, e in due minuti ribalta le sorti della gara. Al 35’ capitan Cacace mette a segno il gol del vantaggio rossonero con la specialità della casa: colpo di testa su calcio d’angolo ad anticipare tutti, palla che prima colpisce il palo e poi supera la linea di porta. Non c’è nemmeno il tempo di esultare che un minuto dopo La Monica cala il tris. Pescato tutto solo in area da Herrera, controlla la palla e batte ancora l’estremo difensore giallorosso con un tocco sotto. Al 36’ è 3 a 1 Sorrento.

2° TEMPO

Accade quasi tutto, dunque, nel primo tempo. La seconda frazione di gioco è però ancora molto combattuta. La squadra di Maiuri è in controllo, ma i sardi guidati da mister Paba provano comunque ad accorciare le distanze. Il maggior pericolo per il Sorrento è dovuto ad una punizione battuta dal limite e deviata dalla barriera, con la palla a sfiorare il palo alla sinistra di Del Sorbo. Il portierino rossonero fa poi il suo per mantenere inalterato il risultato.

Il neoentrato Gargiulo va molto vicino al poker costiero con un colpo di testa deviato in angolo da Gagliardi. Ci pensa La Monica a chiudere definitivamente i giochi siglando il 4 a 1 con l’incornata su calcio d’angolo dalla destra. La doppietta del centrocampista ammazza le speranze dell’Atletico Uri al 76’. C’è spazio per le ultime sortite offensive su entrambi i fronti, comunque inutili ai fini del risultato. I tre punti restano in Campania, il Sorrento resta capolista.

TABELLINO

SORRENTO-ATLETICO URI 4-1   

Marcatori: 1’ Scanu (A), 18’ D’Ottavi (S), 34’ Cacace(S), 35’ e 76’ La Monica (S)

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G., Cacace (90’ Bisceglia), Fusco, Carotenuto; La Monica (90’+4 Potenza), Herrera (87’ Chiricallo), Selvaggio; Gaetani (64’ Gargiulo), Petito (72’ Scala), D’Ottavi. A disposizione: Castellano, Tufano, Somma, Gargiulo L. Allenatore: Maiuri

ATLETICO URI (3-5-2): Gagliardi; Fancellu (65’ Brizzi), Fusco A (46’ Ghiani), Fadda; Ravot, Piga (11’st Masia), Scanu, Di Paolo (71’ Delizos), Melis; Samb (46’ Aloia), Demarcus. A disposizione: Atzeni, Vinci, Fiorelli, Scuderi. Allenatore: Paba

Arbitro: Alessio Marra di Mantova

Assistenti: Filippo Pignatelli di Viareggio e Lucio Magherini di Prato

Ammoniti: Cacace, Herrera (S); Fusco A., Ghiani, Aloia (A)

Recuperi: 2’ pt, 6’ st


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Truffa WhatsApp (generalmente mittente 4390006):  “Ciao xxxxx, ho cambiato numero. …..….”: Come Difendersi e Prevenire il Raggiro

Scopri come riconoscere e difenderti dalla nuova truffa WhatsApp mirata ai genitori o parenti, in particolare alle mamme, papà, zio/a, cugino/a ecc.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare