Salerno Basket, buona la prima contro la Polisportiva Sorrento

LEGGI ANCHE

Buona la prima ma con tanto ancora da migliorare. Nell’open day del campionato di Serie B femminile il Salerno Basket ’92 batte la Polisportiva Sorrento 49-59 sul neutro di Cercola – dove si è giocata, a scaglioni, l’intera giornata – e può iniziare la stagione col sorriso. Coach Palumbo e patron Somma, pur soddisfatte del risultato ottenuto contro la compagine dell’ex di turno Sara Braida, chiedono tuttavia a De Mitri e compagne ancora più incisività. “Abbiamo sbagliato troppi contropiede, dovevamo chiudere prima la partita. Le ragazze hanno dato l’anima e questo non si discute, però abbiamo sofferto più del dovuto, dopo una buona partenza. Nel secondo quarto ci siamo disunite a livello difensivo, salvo poi reagire e portare comunque a casa un successo che fa morale e dà comunque un segnale”, afferma Romilda Palumbo.

Senza Rowe, Fontana (problemi di tesseramento, per l’inglese manca il transfert dal Canada) ed Esposito (infortunata), con Caputo, Ledda e Arase in distinta pro forma (anch’esse con problemi fisici), le granatine hanno approcciato al match con un primo quarto sprint (7-18), salvo poi spegnere la luce nel secondo periodo, collezionando solo sette punti a fronte dei ben 17 di Sorrento, consentendo alle costiere di rientrare in partita. Nell’intervallo lungo coach Palumbo è andata su tutte le furie. Terzo quarto con abbozzo di reazione e più aggressività. Qualche tagliafuori in più per le salernitane che, tuttavia, hanno dilapidato buone occasioni in ripartenza per mettere la parola fine al match e amministrare nell’ultimo quarto. Alla mezzora, invece, Sorrento era ancora ampiamente in partita (34-39). La differenza l’ha fatta la condizione fisica negli ultimi 10’, con Salerno decisamente più fresca e capace di ovviare con corsa e dinamismo alla maggiore esperienza delle avversarie per il 49-59 finale.

Dalla presidente Angela Somma arrivano bastone e carota: “La vittoria ci rende felici ma abbiamo giocato male, non mi è piaciuta la squadra, molle e non determinata. L’abbiamo chiusa grazie anche alla freschezza fisica contro una squadra molto esperta, però abbiamo sofferto e questo non può esistere. Molte delle atlete sono giovani, è vero, ma hanno già esperienza in prima squadra, anche in A2. Mi aspetto di più fin dal prossimo turno perché questo roster può e deve dare tanto: probabilmente sarà stata l’emozione della prima partita”.

 

TABELLINO   –   POL.SORRENTO-SALERNO BASKET 49-59 (7-18; 24-25; 34-39)

SORRENTO: Cacace, Scala 2, Siano ne, Facelgi ne, De Luca 9, Braida 5, Cacace 12, Enrico 10, Parlato 3, Borgongino 8, Staiano ne, De Palma ne. All: Braida

SALERNO: Ingrassia 10, Caputo ne, De Mitri 9, Galdi, Arase ne, Ceccardi 19, Ledda ne, Assentato 9, Giulivo 4, Melin 8. All: Palumbo.

Arbitri: Danilo Correale di Atripalda e Simone Argenio di Mercogliano

 

 


Ufficio stampa Salerno Basket ‘92                                                                                                                                    


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Futuro Remoto Juve Stabia: esperienza verso freschezza, il rinnovo di Andreoni

Terzo appuntamento con la rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia”
Pubblicita

Ti potrebbe interessare