Quanto conta il consenso? Giustizia o Ingiustizia?

LEGGI ANCHE

La Complessità del Consenso e la Responsabilità Penale in Caso di Violenza Sessuale: scopri il caso scottante di “errata percezione” del consenso nella violenza sessuale. Quanto conta il consenso?

Danno per scontato consenso della ragazza e ci fanno sesso: giudice li assolve per “errata percezione”

In breve: Sentenze assurde. E’ da tempo che continuo a chiedermi come funziona la Giustizia in Italia e, ancor più, a provare a capire come utilizzano ed applicano la legge alcuni giudici e, – certamente per mia ignoranza giuridica e da comune cittadino onesto (o che tale si ritiene) -, non riesco a non inorridire e a chiedermi:
ma come cavolo fanno ad arzigogolare così tanto, senza vergogna, e nemmeno rimorso stando almeno al loro dichiarato nel dopo sentenza quando, candidamente e con convinzione, affermano che hanno semplicemente “applicato la legge”?

La recente assoluzione di imputati di violenza sessuale basata sull'”errata percezione” del consenso solleva interrogativi sulla responsabilità penale e l’educazione alle relazioni consensuali. La complessità del caso richiede una riflessione equilibrata sulla protezione delle vittime e l’applicazione della legge.

La recente assoluzione di due giovani imputati dall’accusa di violenza sessuale di gruppo, basata sull’argomento dell'”errata percezione” del consenso da parte della presunta vittima, ha scosso l’opinione pubblica e sollevato importanti questioni riguardo alla responsabilità penale e alla comprensione del consenso in situazioni di intimità.
Il caso, avvenuto durante una festa in provincia di Firenze, mette in luce l’importanza di una riflessione approfondita sulle sfumature legali e sociali della violenza sessuale.

Il giudice ha sostenuto che i due imputati, entrambi diciannovenni all’epoca dei fatti, avrebbero erroneamente presumuto il consenso della giovane coinvolta, la quale si trovava in uno stato di alterazione psicofisica causato dall’alcol.
Questo “errore” nel valutare il consenso, secondo il giudice, avrebbe impedito di considerare la condotta dei giovani come penalmente rilevante, pur non eliminando l’esistenza oggettiva di un atto di violenza sessuale.

Tale decisione giudiziaria pone diverse domande critiche. In primo luogo, solleva il dilemma dell’ambiguità del consenso: quanto può essere valutato in modo accurato, specialmente in situazioni in cui una delle parti coinvolte non è in grado di esprimersi in modo coerente?
La questione diventa ancora più complessa quando si considera il contesto delle relazioni passate tra le parti, come nel caso in questione.

Il giudice ha altresì evidenziato l’influenza di una “concezione pornografica” delle relazioni sessuali da parte degli imputati.
Questo sottolinea un aspetto cruciale: la necessità di educazione e sensibilizzazione riguardo alle dinamiche di genere e alle relazioni consensuali.
L’educazione può svolgere un ruolo fondamentale nel prevenire situazioni in cui si verificano fraintendimenti o presunzioni erronee sul consenso.

Tuttavia, questa sentenza solleva preoccupazioni sulla protezione delle vittime di violenza sessuale.
L’argomento dell'”errata percezione” potrebbe potenzialmente offrire una via d’uscita troppo semplice per coloro che commettono atti di violenza sessuale, riducendo la responsabilità penale e mettendo a rischio la giustizia per le vittime.

In definitiva, il caso in questione richiede una riflessione più ampia sulla definizione e l’interpretazione del consenso nelle situazioni intime, nonché sull’applicazione della legge in tali circostanze. È essenziale perseguire un equilibrio tra la protezione dei diritti delle vittime e il riconoscimento delle sfumature legali, al fine di garantire una società più giusta e consapevole.

#ConsentimentoControverso #GiustiziaPerLeVittime #EducazioneSessuale #DirittiDelleVittime #LeggeESociale


ACCADDE OGGI 24 Giugno: Santi, ricorrenze e cenni storici

ACCADDE OGGI 24 Giugno è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare. #accaddeoggi #almanacco #santi #ricorrenze #24Giugno
Pubblicita

Ti potrebbe interessare