Perugia
Credit Perugia

Perugia: a Benevento dell’ex Caserta troverà assenti Glik e Improta

Il Perugia nella sfida di domenica sera a Benevento contro le streghe dell’ex Caserta, oltre Glik e Improta potrebbe trovare assenti anche Pastina e Sau

Il Benevento dell’ex Caserta è reduce dal pareggio di Como. Le Streghe in dieci per 70 minuti, causa rosso a Kamil Glik che salterà così la gara coi Grifoni, hanno potuto confidare sullo stato di grazia di Lapadula, lusso di categoria. Uno dopo l’altro l’attaccante ha messo in fila quattro gol. Al “Sinigaglia” il rigore di un altro ex Perugia, Alberto Cerri, ha spianato la strada al pareggio finale. Caserta poi come al solito, bravo alla valorizzazione di tutti i giocatori a disposizione, ha effettuato doppio cambio a metà del secondo tempo, facendo entrare Acampora e Moncini per Viviani ed Elia. Anche in questo caso di specie, alcune conoscenze vecchie e recenti dei biancorossi. Il 4-3-3 dell’allenatore calabrese ha potuto così reggere all’uomo in meno con la freschezza dei nuovi entrati, fino alla fine. Dei giocatori in dubbio per il posticipo del Vigorito di domenica sera, il solo Glik espulso al 19′, che interrompeva con fallo una chiara occasione di Cerri, era in campo in terra lombarda. A distinguersi su tutti, oltre Lapadula, Barba in difesa. Ionita ed il subentrante Vogliacco (che sostituirà Glik contro gli umbri) a centrocampo. Gli altri, dal portiere Paleari a Foulon, passando per Tello, Letizia, Brignola, Elia, più gli altri subentranti, hanno comunque mantenuto la sufficienza. Leggermente più sottotono Viviani. Caserta adesso sta lavorando per il giusto approccio di gara. Non vuol trovarsi a dover rincorrere la sua ex squadra. Cittadella, Alessandria, Lecce ed Ascoli hanno insegnato ai sanniti che se non si vuol concedere troppo agli avversari, si deve scendere in campo concentrati sin da subito. Altrimenti poi si deve recuperare il predominio alla lunga. Come d’altronde si sta avviando a fare il Benevento. Contro il Grifo dovrebbe essere ancora 4-3-3, perché il 4-4-2 urge di un elemento di raccordo ed equilibrio come Improta, che però sarà disponibile non prima di un mese. Ancora da valutare Sau. Pastina alle prese con l’infortunio da microfrattura. Lapadula sarà invece al completo della disponibilità, prima degli impegni della nazionale peruviana dall’8 al 15 ottobre.

Carmine D’Argenio, Autore a VIVICENTRO