Napoli, il Barcellona ci prova per Fabian Ruiz

Napoli

Napoli, il Barcellona ci prova per Fabian Ruiz

 

Napoli, ADL chiede solo cash. Niente contropartite

 

Europei e mercato. Ormai sarà sempre questo il tema principale. Ci si avvicina infatti sempre di più al debutto della Spagna a Euro 2020. Tra i convocati, e volendo anche uno dei punti fermi, della nazionale di Luis Enrique, c’è Fabian Ruiz. Su di lui già inizia la coda di squadre che vorrebbero portarselo a casa. Da capire ci sono varie cose: il Napoli, con Spalletti che si ritiene entusiasta della rosa che ha ora a disposizione, lo venderà? Se mai come quest’anno la risposta senza essere sì, bisognerà capire il prezzo che deciderà di fare ADL, cosa non da poco.

 

Il Barcellona alla finestra

Sulla tematica Fabian, ne ha parlato il Corriere dello  Sport. A tal proposito, ecco quanto riportato dal quotidiano:

“Fabian e il Barcellona, dicevamo Ieri in Catalogna s’è parlato proprio di un feeling ritrovato, di  un ritorno di fiamma per intenderci, e i particolari a coté sono parsi interessanti sul serio: per abbattere i costi, il Barça sarebbe anche disposto a inserire il cartellino di un giocatore tipo Pjanic, ex allievo di Spalletti che però ha 31 anni e un ingaggio maxi e dunque proibitivo, o magari Junior Firpo, mancino che interessa al Napoli da un po’ di tempo. Ma a quanto pare De Laurentiis è orientato esclusivamente verso il cash. Euro e nessuna contropartita: più chiaro di così”

 

Fabian: “A Napoli sto bene”

Barcellona dunque alla porta, anche se il giocatore, che qualche giorno fa ha parlato alla Gazzetta dello Sport, ha confermato la sua volontà di restare in azzurro. Ecco le sue dichiarazioni:

 “A Napoli sto bene, sono contento. È una città che mi ha accolto benissimo, un posto dove la gente vive il calcio esattamente come nella mia Siviglia, con passione,trasporto e senza pause, sempre al massimo come piace a me. Ho ancora due anni di contratto e sono felice. Non c’è molto altro da dire, a parte il fatto che ora voglio pensare solo alla nazionale, la cosa più importante di questa mia estate”.