Napoli, ennesimo stop: col Frosinone finisce 2-2

LEGGI ANCHE

Dopo la vittoria di Monza, arriva un nuovo e ulteriore stop. Il Napoli cala ancora in casa e non va oltre il punteggio di 2-2 contro il Frosinone. La stessa squadra che qualche mese fa espugnò il Maradona eliminando gli azzurri in Coppa Italia per 4-0. Anche questa volta, cambiando però competizione, il Frosinone riesce a fermare il Napoli e lo fa con un pareggio rimediato grazie all’errore di Meret (che aveva però parato un rigore nel primo tempo su Soulé) e a una difesa che continuare ancora a fare acqua. Doppietta di Cheddira e un punto a testa che, guardando in casa azzurri, non è particolarmente piacevole.

Buona partenza e primo tempo chiuso in vantaggio

Il primo tempo vede gli azzurri partire all’attacco. Il Napoli ci prova costruisce e alla fine la sblocca proprio col migliore in campo: Politano. L’attaccante azzurro realizza la rete dell’1-0 con la sua classica azione: sulla fascia, si accentra e di sinistro la mette sul secondo palo, imprendibile per Turati. Non manca però la risposta del Frosinone che guadagna sul finale del primo tempo un calcio di rigore: dagli undici metri si presenta Soulé, ma Meret è bravissimo a intuire. I primi 45’ si chiudono col vantaggio della squadra di Calzona.

FONTE FOTO: Ssc Napoli su X

Quanti errori in difesa! Napoli-Frosinone 2-2

Nella ripresa la musica cambia: il Frosinone non si lascia abbattere dal rigore sbagliato e il Napoli contribuisce alla rete del pari della squadra di Di Francesco: ottima pressione di Soulé che porta all’errore di Meret, la palla arriva a Cheddira che davanti al portiere azzurro non sbaglia. Una bella doccia fredda per gli azzurri che provano a rimettersi n gioco, non costruiscono tantissimo ma con il tocco, sugli spioventi di calcio di punizione, di Osimhen riescono a riportarsi avanti. Questa volta sembra fatta e, proprio nel momento quasi di gestione azzurra, arriva la rete di Cheddira. Ancora una volta, colpevole la difesa. Il giocatore del Frosinone stacca benissimo, ma è pur vero che è isolato all’interno dell’area di rigore. Al Maradona, tra i fischi, finisce 2-2. Una partita che rappresenta appieno questa stagione: diverse le occasioni da gol e una qualità che c’è e non è in discussione, poi, però, in difesa le cose cambiano e non poco.


F1, GP Canada: Verstappen trionfa. Disastro Ferrari

Alla fine l’ha ancora una volta spuntata lui. Max Verstappen vince anche il GP del Canada davanti a Lando Norris e alla Mercedes di...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare