Malafronte: Langella ha costruito una grande Juve Stabia

LEGGI ANCHE

Malafronte, le sue dichiarazioni sul momento della Juve Stabia nel corso de “Il Pungiglione Stabiese”.

Giovanni Malafronte, tifoso della Juve Stabia e D.G. dell’ASD San Paolo 1970, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese” per commentare insieme a noi il momento delle Vespe.

Le dichiarazioni di Giovanni Malafronte sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Con Enzo Guida abbiamo vissuto gioie e dolori come la finale persa al Partenio ad Avellino. Poi abbiamo vissuto quel brutto momento a Caltanissetta dove il presidente Fiore fece alzare un po’ la porta per vedere cosa avveniva a Battipaglia.

Purtroppo poi siamo retrocessi con giocatori del calibro di Fontana e Di Nicola.
Anche quest’anno con le porte chiuse col Taranto hanno cercato di mettere i bastoni tra le ruote alla Juve Stabia. Langella ha creato un prodotto con giocatori validi che ha portato in Serie B. Noi abbiamo l’esperienza che a Castellammare abbiamo vissuto playoff e playout e siamo una città ricca di esperienza nel calcio.

Alla fine abbiamo cercato di contrastare delle situazioni che capitarono contro il presidente Fiore all’epoca che fu contrasto dal Palazzo. Necco disse Fiore è stato combattuto da tutti. Ed era vero. Far sentire la nostra voce ogni tanto è importante.

Tutti parlano della Juve Stabia, anche al Circolo Posillipo parlano delle Vespe. So infatti che la Juve Stabia sarà ricevuta anche al Circolo Posillipo.

Il bomber Onorato quando vede il Menti si emoziona sempre. La Juve Stabia mi ha dato tutto, per me è dolcissima. La amo a 360 gradi. Mi ha dato l’importanza di farmi conoscere tante cose belle che metto a disposizione dei ragazzi della scuola calcio. Sono stato 35 anni a contatto con il presidente Fiore. Abbiamo vissuto momenti bellissimi a casa sua.

Sono stato il primo a credere e stare vicino al presidente Langella perché dal primo giorno che venne a Castellammare sono stato il suo primo sostenitore. Sapevo che è un grande manager industriale e ha costruito una bella squadra. Ma Langella non si fermerà qui. Oggi siamo fortunati ad avere uno come lui a Castellammare.
Bisogna ringraziare tutti i presidenti che hanno messo risorse nella Juve Stabia. E bisogna stare vicino a Langella nel prossimo campionato di Serie B che sarà molto complesso”.


Juve Stabia TV


Castellammare di Stabia: avanti, ma col freno tirato. Trattative ancora in Corso per la Formazione della Giunta Comunale

A un mese dalle elezioni, Castellammare di Stabia non ha ancora una giunta comunale definitiva.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare