Juve Stabia-Messina LIVE
Juve Stabia-Messina LIVE

Juve Stabia-ACR Messina – Rileggi LIVE 1-0 (14° s.t. Stoppa)

Juve Stabia, segui con noi la diretta testuale del match dallo stadio "Romeo Menti"

Juve Stabia-Messina è sicuramente una gara crocevia soprattutto per le Vespe che sono chiamate al riscatto dopo le tre sconfitte inanellate consecutivamente che hanno portato nel giro di 5 giorni prima all’esonero di Walter Novellino e successivamente del suo vice Eduardo Imbimbo che aveva preso il suo posto.

Sottili, dopo soli due allenamenti con le Vespe, esordisce in panchina con l’obiettivo dichiarato di riportare la navicella gialloblè in zona playoff (obiettivo minimo) e abbandonando probabilmente la questione minutaggio che non gli è stata chiesta dalla società a differenza del suo predecessore illustre.

Dal canto suo Capuano, tecnico del Messina, che ha rilevato una squadra con seri problemi in difesa (peggiore difesa del torneo con 17 gol subiti nella gestione Sullo e solo due con lui nella gara di Potenza) ha dato una bella registrata alla retroguardia con la conseguenza che il Messina ora con il suo 5-3-2 non ha subito gol nel match interno con la Vibonese ma ha manifestato il problema di creare poche occasioni in zona gol.

Capuano per caratteristiche del proprio tipo di gioco ha spesso la capacità di far giocare male gli avversari ed è un problema da non sottovalutare per la Juve Stabia che ha palesato in più occasioni la sua poca concretezza in zona gol.

La gara in programma al “Romeo Menti” alle 14:30 è diretta dal sig. Stefano NICOLINI della sezione di Brescia. L’assistente numero uno sarà: Glauco ZANELLATI della sezione di Seregno. L’assistente numero due Michele PIATTI della sezione di Como. Quarto ufficiale: Enrico GIGLIOTTI della sezione di Cosenza.

FORMAZIONI UFFICIALI JUVE STABIA-ACR MESSINA.

JUVE STABIA (4-2-3-1): Sarri; Donati, Tonucci, Cinaglia , Rizzo; Altobelli (Stoppa dal 9° s.t.), Squizzato (Davì dal 36°); Bentivegna (Caldore dal 37 s.t.), Scaccabarozzi, Panico; Eusepi (Della Pietra dal 37° s.t.).

A disposizione: Russo, Todisco, Berardocco, Guarracino, Lipari, Troest, Esposito, Evacuo.

Allenatore: sig. Stefano Sottili.

MESSINA (5-3-2): Lewandowski; Morelli (Da Silva dal 21° s.t.), Carillo, Fazzi, Mikulic, Sarzi Puttini (Russo dal 28° s.t.); Catania (Konate dal 9° s.t.), Damian (Fofana dal 1° s.t.), Simonetti (Balde dal 21° s.t.); Adorante, Vukusic.

A disposizione: Fusco, Fantoni, Di Stefano, Busatto, Celic, Rondinella, Marginean.

Allenatore: sig. Eziolino Capuano.

Angoli 3-2.

Ammoniti: 31° Fazzi (M), 34° Squizzato (J), 47° Altobelli (J), 6° s.t. Davì (J), 12° Konate (M)

Espulsi: –

Marcatori: 14° s.t. Stoppa.

Spettatori: 1.500 circa.

PRIMO TEMPO JUVE STABIA-ACR MESSINA.

1° Scaccabarozzi va al tiro subito e fa buona guardia Lewandowski. Juve Stabia inizialmente in campo con un 4-2-3-1 con proprio Scaccabarozzi a fungere da sotto punta nella batteria di trequartisti con Bentivegna e Panico.

21° va al tiro Rizzo dopo una bella combinazione con Bentivegna, palla però fuori.

24° Messina molto pericoloso, a due passi da Sarri è Vukusic a sfiorare il gol del vantaggio per i peloritani.

28° cross dalla destra di Morelli per il Messina, Cinaglia svirgola e per poco non realizza il più beffardo degli autogol.

31° ammonito Fazzi per il Messina per fallo su Panico.

34° ammonito Squizzato per la Juve Stabia che nell’occasione si fa male alla caviglia ed entra Davì al suo posto.

46° bella discesa di Donati sulla corsia di destra e palla per Scaccabarozzi che tenta la conclusione dal limite ma la palla termina alta sulla traversa.

47° ammonito Altobelli. Sarà squalificato per il derby con la Turris di sabato prossimo. Il primo tempo termina sullo 0-0, risultato sostanzialmente giusto con le due squadre che si sono equivalse. Poche le occasioni da rete da entrambi i fronti.

SECONDO TEMPO JUVE STABIA-ACR MESSINA

6° ammonito Davì per la Juve Stabia.

12° ammonito Konate per il Messina.

13° Tonucci perde banalmente palla, ne approfitta per penetrare in area Adorante e andare al tiro con Sarri che para a terra.

14° GGGGOOOLLLLLL DELLA JUVE STABIA: Stoppa approfitta di una palla persa dalla difesa peloritana e si presenta tutto solo davanti a Lewandowski e lo trafigge sul suo palo di sinistra. 

27° Su punizione battuta dalla destra per il Messina, colpo di testa di sarzi Puttini e grande parata di Sarri. Sulla ribattuta Adorante si divora un gol già fatto sparando a lato a porta quasi vuota. Occasionissima per il Messina.

32° Balde trova la grande respinta di pugni di Sarri che tira sotto misura.

39° errore di Davì a centrocampo che libera Balde che si presenta in area e va al tiro ben parato a terra di Sarri.

50° Juve Stabia alla prima vittoria interna firmata da Stoppa al 14° della ripresa. Le Vespe apparse più quadrate in campo hanno meritato l’intera posta in palio anche se la squadra peloritana di mister Capuano ha il rammarico di non aver sfruttato una super occasione di Adorante nel corso del secondo tempo dopo una grande parata di Sarri. Sabato prossimo derby al “Liguori” contro la Turris.

 

a cura di Natale Giusti. 

 

Ascolta la WebRadio