Inno al Re nella Farmacia San Carlo Gallerani a Stabia

LEGGI ANCHE

Immergiti in un’atmosfera unica presso la Farmacia “San Carlo Gallerani” a Castellammare di Stabia, dove i clienti possono vivere un’esperienza straordinaria ascoltando l’Inno al Re del Regno delle Due Sicilie.

Esplora l’Armonia: Inno al Re nella Farmacia “San Carlo Gallerani”

Commissionato da Ferdinando I nel 1787 e adottato come inno nazionale dal 1816, questo brano, considerato un simbolo identitario del Sud, è proposto con orgoglio in tre versioni: orchestrale, cantata e con cornamuse durante il periodo natalizio. Un’armoniosa fusione tra storia, identità e farmacia, arricchita dalla selezione musicale del dottor Carlo Vingiani.

In farmacia, un’esperienza insolita attende i clienti: l’ascolto dell’Inno al Re del Regno delle Due Sicilie.

L’Inno del Regno delle Due Sicilie fu commissionato da Ferdinando I nel 1787 a Giovanni Paisiello e funse dal 1816 come inno nazionale del Regno ed è ritenuto un forte simbolo identitario del Sud legato ai valori della monarchia borbonica

Testo
Iddio conservi il Re
per lunga e lunga età
come nel cor ci sta
viva Fernando* il Re

Iddio lo serbi al duplice
trono dei Padri suoi
Iddio lo serbi a noi!
viva Fernando il Re*

  • Il nome riportato nel testo cambiava ogni volta che veniva incoronato un nuovo sovrano.
    In questa pagina viene riportata la prima versione dell’inno, dove “Fernando” fa riferimento al regno di Ferdinando I delle Due Sicilie.

Inno al Re nel Cuore: Un’Esperienza Musicale Unica in Farmacia Stabiese

La Farmacia “San Carlo Gallerani” a Castellammare di Stabia, del dottor Carlo Vingiani, propone con orgoglio tre versioni dell’Inno: orchestrale, cantata e, in occasione del Natale, eseguita con le cornamuse.

Un tocco unico nel contesto farmaceutico, arricchito dalla selezione musicale del dottor Vingiani

Castellammare di Stabia: Controlli in Villa Comunale, Sanzioni e Denuncia per Minacce

Cinque sanzioni per uso improprio di biciclette elettriche e una denuncia per minacce e resistenza in Villa Comunale.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare